verdesito in aggiornamento   Per i contenuti non presenti consultare il vecchio portale

sito in aggiornamento Sezione in Aggiornamento.

 

Clicca QUI per scaricare il Modulo di domanda di ammissione agli esami in formato PDF.

I quesiti ed i tipi di esercitazione per le prove d’esame sono pubblicati, nella versione corrente, sul sito del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili: https://www.mit.gov.it/node/2666 

Trattasi dell'esame diretto a conseguire l'attestato di idoneità professionale per l'esercizio dell'attività di trasportatore su strada di merci per conto terzi e di viaggiatori. Le prove d’esame e la loro valutazione vengono effettuate da una apposita Commissione Esaminatrice presieduta dal Dirigente del Settore.

Esame per la direzione dell’attività di trasporto di merci

Coloro che intendono dirigere una impresa di autotrasporto di merci su strada con veicoli aventi massa complessiva a pieno carico superiore a 3.500 kg. devono sostenere l’esame per il conseguimento dell’idoneità professionale sia in campo nazionale che internazionale (esame completo).

N.B. non è più consentito sostenere l’esame per il conseguimento dell’idoneità valida per trasporti in ambito esclusivamente nazionale.

Coloro che sono già in possesso di un attestato di idoneità professionale valido per il solo trasporto nazionale (sulla base della preesistente normativa) ed intendano esercitare l’attività in campo internazionale sono tenuti ad effettuare un esame integrativo.

Coloro che intendono dirigere una impresa di autotrasporto di merci su strada con veicoli aventi massa complessiva a pieno carico superiore a 1.500 kg. e fino a 3.500 kg., non sono tenuti a sostenere l’esame per il conseguimento dell’idoneità professionale ma devono frequentare un corso di formazione preliminare avente durata di minima di 74 ore (di cui 4 ore dedicate alla verifica dell’apprendimento).

Tuttavia, a partire dal 21 maggio 2022 ai sensi dell’art. 1, paragrafo 5 lett. c-bis), del Regolamento (CE) n. 1072/2009 (come modificato dal regolamento CE 1055 del 15 luglio 2020), coloro che intendono effettuare trasporti internazionali di merci su strada per conto di terzi nel territorio dell’Unione europea con veicoli aventi massa complessiva superiore a 2.500 kg. devono essere titolari della licenza comunitaria di cui all’art. 4 del regolamento (CE) n. 1072/2009. In precedenza l’obbligo della licenza comunitaria sussisteva se la massa complessiva superava 3.500 kg.

Per ottenere la licenza comunitaria occorre che l’impresa di trasporto disponga di un gestore dei trasporti che sia in possesso di attestato di idoneità professionale per il trasporto internazionale di merci.

A tal proposito, il decreto del Capo del dipartimento per la mobilità sostenibile del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili n. 145 del 08.04.2022 ha modificato il decreto del Capo Dipartimento per i trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici 8 luglio 2013, n. 79 prevedendo una nuova tipologia d’esame definita quale “esame semplificato (integrativo)”. Possono essere ammessi a detto esame coloro che alla data del 20 agosto 2020 siano in possesso dell’attestato di frequenza al corso di cui al decreto dello stesso Capo Dipartimento 30 luglio 2012, n. 207 (cioè quello di durata di 74 ore). La circolare n. 3738 del 13.05.2022 del M.I.M.S. Dir. Gen. per la sicurezza stradale e l’autotrasporto - Div 5, ha precisato che ai fini del conseguimento dell’attestato di idoneità professionale valido per il trasporto internazionale di merci, sono ammessi a sostenere l’esame semplificato (integrativo) anche i gestori che non sono in possesso del diploma di scuola secondaria superiore a condizione però che abbiano assolto all’obbligo scolastico e frequentato il corso integrativo relativo alla sola parte internazionale.

In sintesi, relativamente al trasporto di merci, sussistono tre differenti tipologie di esame cui si può accedere se in possesso di tutti i requisiti prescritti:

  1. Esame COMPLETO, per il conseguimento dell’idoneità professionale in campo nazionale ed internazionale.
  2. Esame INTEGRATIVO, per il conseguimento dell’idoneità professionale in campo internazionale da parte di chi è già in possesso dell’attestato di idoneità professionale in campo nazionale.
  3. Esame SEMPLIFICATO (INTEGRATIVO), per il conseguimento dell’idoneità professionale in campo internazionale da parte di chi alla data del 20.08.2020 è in possesso dell’attestato di frequenza al corso di formazione preliminare di 74 ore.

Per l’esercizio dell’attività di trasporto di merci su strada per conto di terzi con veicoli aventi massa complessiva a pieno carico non superiore a 1.500 kg. non è richiesto il possesso del requisito dell’idoneità professionale.

 

Esame per la direzione dell’attività di trasporto di viaggiatori

Relativamente al trasporto di viaggiatori, sussistono due differenti tipologie di esame cui si può accedere se in possesso di tutti i requisiti prescritti:

  1. Esame COMPLETO, per il conseguimento dell’idoneità professionale in campo nazionale ed internazionale.
  2. Esame INTEGRATIVO, per il conseguimento dell’idoneità professionale in campo internazionale da parte di chi è già in possesso dell’attestato di idoneità professionale in campo nazionale.

ORGANIZZAZIONE DELL'ESAME

 

L'esame si compone di due prove:

  1. a) 60 quesiti scritti sotto forma di domande a risposta quadrupla di cui una sola esatta;
  1. b) una esercitazione (scritta) su un caso pratico (composta da quattro domande).

La durata di ciascuna delle due prove è di due ore.

 

ESAME COMPLETO

ESAME INTEGRATIVO ed INTEGRATIVO SEMPLIFICATO

DURATA

I PROVA

Scheda di 60 quesiti con risposta a scelta tra 4 alternative, di cui:

-    20 quesiti per la materia del Diritto (5 Dir. Civile, 5 Dir. Commerciale, 5 Dir. Tributario e 5 Dir. Sociale)

-    10 gestione commerciale e finanziaria dell’impresa

-    10 accesso al mercato

-    10 norme tecniche e di gestione tecnica

-    10 sicurezza stradale

Almeno 20 quesiti devono essere relativi all’ambito INTERNAZIONALE.

Punteggio massimo: 60

Prova superata con minimo 30 punti (50%), rispondendo esattamente ad almeno il 50% dei quesiti di ciascuna materia.

Scheda di 60 quesiti con risposta a scelta tra 4 alternative, prescindendo dalla ripartizione nelle materie.

Detti quesiti sono scelti esclusivamente all’interno delle materie di valenza internazionale.

Punteggio massimo: 60

Prova superata con minimo 30 punti (50%), prescindendo dalla materia.

 

2 ore

II PROVA

ESERCITAZIONE su un caso pratico relativo ad entrambi gli ambiti, Nazionale ed Internazionale.

Punteggio massimo: 40

Prova superata con minimo 16 punti, affrontando in modo sufficientemente corretto 2 problematiche su 4.

ESERCITAZIONE su un caso pratico relativo al solo ambito Internazionale.

Punteggio massimo: 40

Prova superata con minimo 16 punti , affrontando in modo sufficientemente corretto 2 problematiche su 4.

2 ore

SUPERAMENTO ESAME

L’esame è superato se il candidato supera entrambe le prove e raggiunge un punteggio minimo di 60 punti tra le due prove.

Il punteggio massimo raggiungibile è pari a 100.

 

 

Ai sensi dell’art. 1, c. 2, del decreto dirigenziale del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti 8 luglio 2013, n. 79 i quesiti e i tipi di esercitazione per le prove d’esame sono pubblicati, nella versione corrente, sul sito del Ministero e sul sito dell’Albo nazionale degli autotrasportatori.

 

Requisiti di ammissione agli esami completo ed integrativo

Possono partecipare alle prove d’esame le persone maggiori di età, non interdette giudizialmente e non inabilitate, che abbiano assolto all’obbligo scolastico e superato un corso di istruzione secondaria di secondo grado ovvero frequentato un corso di formazione preliminare presso organismi abilitati dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti. I candidati devono avere la residenza anagrafica nel territorio della provincia di riferimento ovvero la residenza normale o, infine, l’iscrizione all’A.I.R.E.

Requisiti di ammissione all’ esame semplificato (integrativo)

Sono gli stessi degli esami completo ed integrativo con l’unica eccezione relativa al fatto che nel caso in cui il soggetto interessato non abbia conseguito un diploma di scuola secondaria superiore, è tenuto a frequentare il corso integrativo relativo alla sola parte internazionale.

 

 

N.B. Gli attestati di frequenza ai corsi di formazione hanno validità di tre anni dal rilascio (ai sensi della Circolare MIT n. 9/2013/TSI del 16.12.2013).

 

Procedure per essere ammessi a sostenere l’esame:

Coloro che intendono sostenere l’esame devono presentare apposita domanda in bollo (del valore di € 16,00) al competente Ufficio della Provincia. Il modulo di domanda può essere scaricato dal sito internet dell’Ente (vedi sopra).

La domanda può essere presentata anche a mezzo pec al seguente indirizzo:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Alla domanda deve essere allegata la seguente documentazione:

  • copia completa e leggibile di un documento di identità o di un documento di riconoscimento equipollente ai sensi dell’art. 35, comma 2 del D.P.R. 445/2000 e del Codice Fiscale nonché, per i cittadini extracomunitari, copia del permesso di soggiorno con originale in visione;
  • Attestazione del pagamento, in favore della Provincia di Pescara, per l’importo di € 100,00 da effettuare sul c.c.p. n. 24269342 intestato a: “PROVINCIA DI PESCARA - Servizio Tesoreria - Settore Trasporti” ovvero ricevuta del Bonifico Bancario a favore della Provincia di Pescara IBAN IT75 A030 6915 4631 0000 0046 029 o infine copia della ricevuta del pagamento effettuato tramite il sistema PagoPA accessibile dal sito www.provincia.pescara.it Causale: “Esame di idoneità professionale per la direzione dell’autotrasporto di merci/viaggiatori”;
  • una marca da bollo (in aggiunta a quella apposta sulla domanda) del valore di 16,00 da apporre sull’attestato di idoneità (in caso di assenza o di esito negativo dell’esame la marca da bollo sarà restituita all’interessato);
  • copia del titolo di studio: facoltativo se conseguito in Italia, obbligatorio se conseguito all’estero;
  • in caso di titolo di studio estero: traduzione giurata, dichiarazione di valore/equipollenza e Apostille o dichiarazione dell’Autorità Consolare resa in lingua italiana (con originali in visione);
  • se del caso: copia conforme all’originale dell’attestato di frequenza al corso di preparazione agli esami o semplice copia dello stesso con originale in visione;
  • se del caso: copia conforme all’originale dell’attestato di frequenza del corso di formazione preliminare di 74 ore di cui al decreto 30 luglio 2012, n. 207 o semplice copia dello stesso con originale in visione;
  • se del caso: copia dell’attestato di idoneità professionale merci/viaggiatori in ambito nazionale (per chi vuole sostenere l’esame integrativo internazionale).

In alternativa alle marche da bollo cartacee, l’imposta di bollo può essere assolta in maniera virtuale anche attraverso il sistema PagoPA accessibile dal sito: www.provincia.pescara.it; in tal caso è possibile effettuare un unico versamento dell’imposta di bollo pari a 32,00 comprendente il bollo relativo alla presente domanda e quello relativo all’attestato di idoneità ovvero può essere versato solo l’importo di 16,00 euro relativo alla domanda di ammissione all’esame fornendo la marca da bollo cartacea da apporre sull’attestato di idoneità.

Il competente Ufficio della Provincia fissa la data dell’esame e convoca i candidati a mezzo PEC ovvero con raccomandata A.R. con data di spedizione di almeno 20 giorni prima il giorno fissato per l'esame.

Nota

La Provincia è competente solo per l’organizzazione degli esami. I corsi di formazione sono svolti da organismi debitamente autorizzati dal Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili.

Materie d’esame

(Allegato I al Reg (Ce) 1071/2009 I. Elenco delle Materie di cui all' articolo 8)

ELEMENTI DI DIRITTO CIVILE

ELEMENTI DI DIRITTO COMMERCIALE

ELEMENTI DI DIRITTO SOCIALE

ELEMENTI DI DIRITTO TRIBUTARIO

GESTIONE COMMERCIALE E FINANZIARIA DELL'IMPRESA

ACCESSO AL MERCATO

NORME TECNICHE E DI GESTIONE TECNICA

SICUREZZA STRADALE

 

Clicca QUI per i dettagli.

 

Corso di formazione per l’ammissione all’esame

 

I corsi di formazione per l’ esame completo devono avere una durata minima di 150 ore così suddivise:

Materie

Ore di corso per trasporto merci e viaggiatori

Ore dedicate ad argomenti internazionali

Merci

Viaggiatori

Diritto civile

10

di cui minimo

6

 

Diritto commerciale

10

     

Diritto sociale

10

di cui minimo

4

4

Diritto tributario

10

di cui minimo

4

4

Gestione commerciale e finanziaria

30

     

Accesso al mercato

30

di cui minimo

16

14

Norme tecniche

20

di cui minimo

 

4

Sicurezza stradale

30

di cui minimo

 

4

Totale

150

di cui minimo

30

30

Per quanto riguarda l’ esame integrativo il corso di formazione deve essere svolto esclusivamente sugli argomenti ed aspetti di ambito internazionale (sui quali verte la prova d’esame).

Corso di formazione di 74 ore per la direzione dell’attività di trasporto di merci fino a 3.500 kg.

Le 70 ore di corso (alle quali sono da aggiungere 4 ore conclusive di verifica dell’apprendimento) sono così suddivise: 5 ore elementi diritto civile, 5 ore elementi diritto commerciale, 5 ore elementi diritto sociale, 5 ore elementi diritto commerciale, 20 ore gestione commerciale e finanziaria dell’impresa, 10 ore accesso al mercato, 10 ore norme tecniche e gestione tecnica, 10 ore sicurezza stradale.

 




Articolazione uffici

Avvisi

Informativa Cookie

Questo sito utilizza solo cookies tecnici che sono necessari al funzionamento e sono richiesti per gli scopi evidenziati nella privacy policy.