• alanno.jpg
  • torre_de_passeri.jpg
  • villaceliera.jpg
  • penne.jpg
  • roccamorice.jpg
  • abbateggio.jpg
  • vicoli.jpg
  • loreto.jpg
  • nocciano.jpg
  • salle.jpg
  • moscufo.jpg
  • tocco_da_casauria.jpg
  • cugnoli.jpg
  • la_figlia_di_jorio.jpg
  • rosciano.jpg
  • cepagatti.jpg
  • montesilvano.jpg
  • sede_provincia_pescara.jpg
PROVINCIA DI PESCARA
Sei qui: Home Bilanci

BILANCI

A cura del Settore Economico

Art 29, c 2

2. Le pubbliche amministrazioni pubblicano il Piano di cui
all'articolo 19 del decreto legislativo 31 maggio 2011, n. 91, con le
integrazioni e gli aggiornamenti di cui all'articolo 22 del medesimo
decreto legislativo n.91 del 2011.

 

Con Decreto del Ministero dell’Interno del 22 dicembre 2015, è previsto che la prima adozione del suddetto piano decorra dall’esercizio 2016 con applicazione riferita al rendiconto di gestione 2016 e al bilancio di previsione 2017-2019.

 

Piano degli indicatori 2016

Piano degli indicatori 2017

Piano degli indicatori 2018

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 20 Marzo 2019 16:54 )
 

La presente relazione viene redatta dal nostro Ente ai sensi dell’art. 4 del Decreto Legislativo 6 settembre 2011, n. 149, recante: “Meccanismi sanzionatori e premiali relativi a regioni, province e comuni, a norma degli articoli 2, 17 e 26 della Legge 5 maggio 2009, n. 42” per descrivere le principali attività normative e amministrative svolte durante il mandato, con specifico riferimento a:

  • sistema e esiti dei controlli interni;
  • eventuali rilievi della Corte dei conti;
  • azioni intraprese per il rispetto dei saldi di finanza pubblica programmati e stato del percorso di convergenza verso i fabbisogni standard;
  • situazione finanziaria e patrimoniale, anche evidenziando le carenze riscontrate nella gestione degli enti controllati dalla Provincia ai sensi dei numeri 1 e 2 del comma primo dell'articolo 2359 del codice civile, ed indicando azioni intraprese per porvi rimedio;
  • azioni intraprese per contenere la spesa e stato del percorso di convergenza ai fabbisogni standard, affiancato da indicatori quantitativi e qualitativi relativi agli output dei servizi resi, anche utilizzando come parametro di riferimento realtà rappresentative dell'offerta di prestazioni con il miglior rapporto qualità-costi;
  • quantificazione della misura dell'indebitamento provinciale
 

 

Relazione di fine mandato 2014

Relazione di fine mandato 2018

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 30 Agosto 2018 15:52 )
 

 

Ai sensi dell’art. 29, comma 1-bis del D.Lgs.33/2013, come da ultimo modificato dal D.L. 66/2014, di seguito, i dati relativi alle entrate e alle spese dei bilanci preventivi e consuntivi, secondo gli schemi previsti negli allegati 1 e 2 al DPCM 29 aprile 2016, suddivisi per i vari esercizi finanziari:

 

 Esercizio 2018

Bilancio di Previsione 2018 - 2020

 

 

Esercizio 2017

 Bilancio di Previsione 2017

 

 

Rendiconto 2017

  

 

 

Esercizio 2016

Bilancio di Previsione 2016

 

 

 Rendiconto  2016

 

Esercizio 2015

Bilancio di Previsione 2015

 

Rendiconto 2015

 

Esercizio 2014

Bilancio di Previsione 2014-2016 e Nota Integrativa 2014

Rendiconto della Gestione 2014 

Esercizio 2013

Bilancio di Previsione 2013

Rendiconto 2013

 

Esercizio 2012

Bilancio di Previsione 2012

Rendiconto 2012

 

Esercizio 2011

Bilancio di Previsione 2011

Rendiconto 2011

 

Esercizio 2010

Bilancio di Previsione 2010

Rendiconto 2010

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 20 Marzo 2019 17:20 )
 

La presente relazione viene redatta da province e comuni ai sensi dell’articolo 4-bis del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 149, recante: "Meccanismi sanzionatori e premiali relativi a regioni, province e comuni, a norma degli articoli 2, 17, e 26 della legge 5 maggio 2009, n. 42" per descrivere la situazione economico- finanziaria dell’ente e la misura dell’indebitamento all’inizio del mandato amministrativo avvenuto in data

E’ sottoscritta dal Presidente della Provincia non oltre il novantesimo giorno dall’inizio del mandato. Sulla base delle risultanze della relazione medesima, il Presidente, ove ne sussistano i presupposti, può ricorrere alle procedure di riequilibrio finanziario vigenti

L’esposizione di molti dei dati viene riportata secondo uno schema già adottato per altri adempimenti di legge in materia per operare un raccordo tecnico e sistematico fra i vari dati ed anche nella finalità di non aggravare il carico di adempimenti degli enti.

 

Relazione Inizio Mandato 2018-2021

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 06 Febbraio 2019 11:49 )