• alanno.jpg
  • penne.jpg
  • villaceliera.jpg
  • tocco_da_casauria.jpg
  • nocciano.jpg
  • salle.jpg
  • la_figlia_di_jorio.jpg
  • abbateggio.jpg
  • montesilvano.jpg
  • roccamorice.jpg
  • torre_de_passeri.jpg
  • loreto.jpg
  • rosciano.jpg
  • moscufo.jpg
  • sede_provincia_pescara.jpg
  • cugnoli.jpg
  • vicoli.jpg
  • cepagatti.jpg
PROVINCIA DI PESCARA
Sei qui: Home Disposizioni generali

Amministrazione Trasparente - Disposizioni generali

Il Decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 riordina la disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni.
Numerosi sono stati infatti, negli ultimi anni, gli interventi del legislatore in materia, da rendere necessaria una sistematizzazione che facesse chiarezza sugli adempimenti e sulle finalità.
Il D.Lgs. 25/05/2016, n. 97 "Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza, correttivo della legge 6 novembre 2012, n. 190 e del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, ai sensi dell'articolo 7 della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche" ha profondamente modificato il D. Lgs. 33/2013.

La trasparenza è intesa come accessibilità totale dei dati e documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, allo scopo di tutelare i diritti dei cittadini, promuovere la partecipazione degli interessati all'attività amministrativa e favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche.
La trasparenza, nel rispetto delle disposizioni in materia di segreto di Stato, di segreto d'ufficio, di segreto statistico e di protezione dei dati personali, concorre ad attuare il principio democratico e i principi costituzionali di eguaglianza, di imparzialità, buon andamento, responsabilità, efficacia ed efficienza nell'utilizzo di risorse pubbliche, integrità e lealtà nel servizio alla nazione. Essa è condizione di garanzia delle libertà individuali e collettive, nonché dei diritti civili, politici e sociali, integra il diritto ad una buona amministrazione e concorre alla realizzazione di una amministrazione aperta, al servizio del cittadino.

Le disposizioni del Decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 , disciplinano la libertà di accesso di chiunque ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni e dagli altri soggetti individuati dal decreto stesso, garantita, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi pubblici e privati giuridicamente rilevanti, tramite l'accesso civico e tramite la pubblicazione di documenti, informazioni e dati concernenti l'organizzazione e l'attività delle pubbliche amministrazioni e le modalità per la loro realizzazione.

Tutti i documenti, le informazioni e i dati oggetto di accesso civico, ivi compresi quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria ai sensi della normativa vigente sono pubblici e chiunque ha diritto di conoscerli, di fruirne gratuitamente, e di utilizzarli e riutilizzarli

Le iniziative in materia di trasparenza devono essere indicate in un documento adottato annualmente ricompreso nel 45Piano triennale per la prevenzione della corruzione e della trasparenza. I suoi obiettivi sono formulati in collegamento con la programmazione strategica e operativa dell'amministrazione, definita in via generale nel Piano della performance.

L'ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione), ai sensi dei commi 1 e 2 dell'articolo 1 della L. 6 novembre 2012, n. 190, ha adottato numerosi atti in materia di trasparenza.

 
 
STAZIONE UNICA APPALTANTE

La S.U.A. - Stazione Unica Appaltante, cura, per conto degli enti aderenti, l’aggiudicazione di contratti pubblici per la realizzazione di lavori, la prestazione di servizi e l’acquisizione di forniture.

la Provincia di Pescara ha istituito la SUA-PE con deliberazione di C.P. n.49 del 26.10.2015

LA DELIBERA N.3 DEL 15.1.2016 ha apportato alcune modifiche per tariffe e tipologia di gare

I rapporti tra SUA-PE e l’Ente aderente, cioè il soggetto che intende avvalersi della SUA-PE, sono regolati da convenzione sulla base di quanto regolamentato dalla Provincia.

I costi dell’adesione sono riportati nel regolamento e nella convenzione.


per informazioni: D.ssa Alessandra Di Marco Responsabile Servizio Gare & Contratti - I SETTORE

MAIL servizio.gare@provincia.pescara.it

PEC: servizio.gare@pec.provincia.pescara.it

Regolamento approvato con delibera di C.P. n. 49/2015 e modificato con delibera di C.P. n.3/2016

Schema convenzione approvato con delibera di C.P. n. 49/2015 e modificato con delibera di C.P. n.3/2016

delibera di CP 49/2015 - delibera di C.P. 3/2016  


modello
lettera richiesta preadesione

modello richiesta gara per gli enti aderenti

procedure concluse   AGG. 22.06.2017

GARE IN CORSO 

 

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 29 Gennaio 2018 11:48 )
 

Ai sensi dell’art. 14, co. 4, lett. g), del d.lgs. n. 150/2009 e delle delibere A.N.AC. n. 1310/2016 e n. 141/2018, si pubblicano, i seguenti documenti:

a) Documento di attestazione

b) Griglia di rilevazione

c) Scheda di sintesi sulla rilevazione degli O.I.V.

 

 

Ai sensi dell’art. 14, c. 4, lett. g), del d.lgs. n. 150/2009 e delle delibere A.N.AC. nn. 1310/2016 e 236/2017, si pubblicano, i seguenti documenti:

a) Documento di attestazione 

b) Griglia di rilevazione al 31 marzo 2017

c) Scheda di sintesi sulla rilevazione degli O.I.V.

 

 

 

Ai sensi dell’art. 14, c. 4, lett. g), del d.lgs. n. 150/2009 e delle delibere A.N.AC. nn. 50/2013 e 43/2016 si allega quanto segue: 

Documento di attestazione

Griglia di rilevazione

Scheda di sintesi

 

Ai sensi della Delibera CIVIT n.71/2013 si allegano di seguito:

Ai sensi della Delibera CIVIT n.77/2013 si allegano di seguito:

 Ai sensi della Delibera ANAC n. 148/2014 si allegano i seguenti documenti:

 

 

Il Decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 riordina la disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni.
Numerosi sono stati infatti, negli ultimi anni, gli interventi del legislatore in materia, da rendere necessaria una sistematizzazione che facesse chiarezza sugli adempimenti e sulle finalità.
Il D.Lgs. 25/05/2016, n. 97 "Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza, correttivo della legge 6 novembre 2012, n. 190 e del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, ai sensi dell'articolo 7 della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche" ha profondamente modificato il D. Lgs. 33/2013.

La trasparenza è intesa come accessibilità totale dei dati e documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, allo scopo di tutelare i diritti dei cittadini, promuovere la partecipazione degli interessati all'attività amministrativa e favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche.
La trasparenza, nel rispetto delle disposizioni in materia di segreto di Stato, di segreto d'ufficio, di segreto statistico e di protezione dei dati personali, concorre ad attuare il principio democratico e i principi costituzionali di eguaglianza, di imparzialità, buon andamento, responsabilità, efficacia ed efficienza nell'utilizzo di risorse pubbliche, integrità e lealtà nel servizio alla nazione. Essa è condizione di garanzia delle libertà individuali e collettive, nonché dei diritti civili, politici e sociali, integra il diritto ad una buona amministrazione e concorre alla realizzazione di una amministrazione aperta, al servizio del cittadino.

 Le disposizioni del Decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 , disciplinano la libertà di accesso di chiunque ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni e dagli altri soggetti individuati dal decreto stesso, garantita, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi pubblici e privati giuridicamente rilevanti, tramite l'accesso civico e tramite la pubblicazione di documenti, informazioni e dati concernenti l'organizzazione e l'attività delle pubbliche amministrazioni e le modalità per la loro realizzazione.

 Tutti i documenti, le informazioni e i dati oggetto di accesso civico, ivi compresi quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria ai sensi della normativa vigente sono pubblici e chiunque ha diritto di conoscerli, di fruirne gratuitamente, e di utilizzarli e riutilizzarli

Le iniziative in materia di trasparenza devono essere indicate in un documento adottato annualmente ricompreso nel 45Piano triennale per la prevenzione della corruzione e della trasparenza. I suoi obiettivi sono formulati in collegamento con la programmazione strategica e operativa dell'amministrazione, definita in via generale nel Piano della performance.

 L'ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione), ai sensi dei commi 1 e 2 dell'articolo 1 della L. 6 novembre 2012, n. 190, ha adottato numerosi atti in materia di trasparenza.

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA'

Il programma triennale per la trasparenza e l'integrità 2018-2020 è parte integrante del Piano triennale di prevenzione della corruzione anni 2018 - 2020, approvato con Decreto del Presidente della Provincia n. 3 del 30/01/2018.

Il programma triennale per la trasparenza e l'integrità 2017-2019 è parte integrante del Piano triennale di prevenzione della corruzione anni 2017 - 2019, approvato con Decreto del Presidente della Provincia n. 4 del 31/01/2017.

Il Programma triennale per la trasparenza e l'integrità è parte integrante del Piano di prevenzione della corruzione 2014 - 2016 approvato con deliberazione di Giunta Provinciale n. 144 del 30 dicembre 2013.

Con decreto del Presidente della Provincia n. 8 del 30/01/2015 è stato adottato il "Piano prevenzione della corruzione, integrità e trasparenza. Adeguamento annuale a valere sul triennio 2015 - 2017".

 

Il Responsabile della trasparenza è il dirigente   Maria Ferrara

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 20 Settembre 2018 16:39 )
 

 Linee Guida disciplinanti l'utilizzo degli strumenti e dei servizi informatici, di internet, della posta elettronica ordinaria e certificata della Provincia di Pescara. - DDP 66 del 21/5/2018

 

Responsabile della protezione dei dati

La Provincia di Pescara, ai sensi dell’art. 37 del Regolamento UE n. 679/2016, ha nominato quale Responsabile della protezione dei dati (DPO – Data Protection Officer), il Segretario Generale avv. Carlo Pirozzolo.

Riferimenti:

indirizzo postale: Piazza Italia, 30 – 65121 Pescara posta elettronica: segreteria.generale@provincia.pescara.it

posta elettronica certificata: segreteriagenerale@pec.provincia.pescara.it

Telefono: 085/3724240

Decreto nomina

 

Codici identificativi degli uffici destinatari di fatturazione elettronica

 

A cura della Segreteria Generale

NORMATTIVA - il portale della legge vigente

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE TRIENNALE

Legge 6 novembre 2012, n 190

Decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33

Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267

Legge 7 agosto 1990, n. 241

Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n. 165

Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163

Statuto e Regolamenti

 

CODICE DISCIPLINARE E CODICE DI CONDOTTA

A cura del Settore I

Estratto del D.lgs. n° 165 del 30 marzo 2001 

Codice disciplinare dei Segretari comunali e provinciali

Codice disciplinare dei Dirigenti

Codice disciplinare del personale non dirigente

Codice di Comportamento dei dipendenti pubblici 

Regolamento dei Procedimenti disciplinari della Provincia di Pescara

A cura del Settore III - Servizio Programmazione e Controllo

Regolamento per il controllo delle società partecipate da pubblicare sul sito

 

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 01 Giugno 2018 09:52 )
 
STATUTO DELLA PROVINCIA DI PESCARA
STATUTO iconaLo statuto della Provincia di Pescara
 

 

REGOLAMENTI DELLA PROVINCIA DI PESCARA Aggiornamenti
AFFARI GENERALI Regolamento Avvocatura determina n. 132 del 31/12/2015  
AFFARI GENERALI iconaRegolamento Albo Pretorio Online  
AFFARI GENERALI pdf Regolamento per il funzionamento del consiglio provinciale e delle commissioni

CP-2018-43 NUOVO REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO PROVINCIALE E DELLE COMMISSIONI

     
 
AFFARI GENERALI

iconaRegolamento per la concessione in uso di sale di proprietà della Provincia di Pescara

icona pdf Modulo di richiesta sale 

CP-2011-85 MODIFICA AL REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI SALE DI PROPRIETA' DELLA PROVINCIA DI PESCARA
 
AFFARI GENERALI iconaRegolamento per la disciplina dei contratti (anno 2000)  
 
AFFARI GENERALI iconaRegolamento per la concessione di provvidenze economiche diverse (anno 2000) iconaCP-2010-22 MODIFICA ART. 28 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI PROVVIDENZE ECONOMICHE DIVERSE
 
AFFARI GENERALI iconaRegolamento Commissione Provinciale espropri  
 
AFFARI GENERALI iconaRegolamento per l'organizzazione ed il funzionamento del Comitato tecnico Provinciale per l'emittenza radio e televisiva (Art. 24 L.R. n. 45 del 13/12/2004 e s.m.e i.)  
 
AFFARI GENERALI iconaRegolamento per l'applicazione della normativa sul divieto di fumo  
 
AFFARI GENERALI iconaRegolamento sulla disciplina del procedimento amministrativo  
 
AFFARI GENERALI iconaRegolamento per la concessione e l'utilizzo delle palestre scolastiche  
 
AFFARI GENERALI iconaRegolamento per l'acquisto di beni e servizi in economia (anno 2010)  
 
AFFARI GENERALI iconaRegolamento per il trattamento dei dati sensibili (anno 2005)  
 
AFFARI GENERALI iconaDisciplina sul conferimento di incarichi a soggetti esterni all'Amministrazione  
 
iAFFARI GENERALI iconaRegolamento della BIBLIOTECA  
 
AFFARI GENERALI iconaRegolamento di accesso   
 
AFFARI GENERALI iconaRegolamento per la disciplina dei controlli interni  
 
AFFARI GENERALI iconaRegolamento per le alienazioni del patrimonio immobiliare  
 
AMBIENTE

pdf Regolamento per l’applicazione delle sanzioni amministrative in materia ambientale di competenza provinciale ai sensi del D.Lgs. 152/06 e s.m.i.

 
AMBIENTE iconaRegolamento scarichi idrici (anno 2000)  
 
AMBIENTE iconaRegolamento per le funzioni del rilascio delle emissioni atmosfera  
 
CACCIA E PESCA icona Nuovo Regolamento Guardie Venatorie Volontarie  
 
CACCIA E PESCA iconaRiparto contributi Associazioni venatorie  
 
CACCIA E PESCA iconaRisarcimento danni da fauna selvatica  
 
CACCIA E PESCA iconaRegolamento di gestione ittica  
 
CACCIA E PESCA iconaRiparto contributi regionali Associazioni Ittiche  
CACCIA E PESCA  iconaRegolamento per la gestione delle popolazioni di cinghiale e principi generali per la gestione delle popolazioni di cervo e capriolo

 

CACCIA E PESCA

iconaRegolamento provinciale per l’esercizio della pesca notturna alla Carpa (Cyprinus carpio) con la cosiddetta tecnica Carp-fishing e l’obbligo del rilascio in acqua del pescato (“catch and release” o “no-kill”)

 

 

CONTABILITA' E TRIBUTI iconaRegolamento delle Entrate provinciali adottato dal C.P. n. 243/1998 (anno 2008)  
 
CONTABILITA' E TRIBUTI iconaRegolamento di Contabilità iconaCP-2007-06 REGOLAMENTO DI CONTABILITA': APERTURA C/C BANCARIO PER SERVIZIO ECONOMATO
 
CONTABILITA' E TRIBUTI iconaRegolamento COSAP  
 
CONTABILITA' E TRIBUTI iconaRegolamento in materia di accertamento per adesione adottato dal C.P. N. 78/1998 (anno 2008)  
 
CONTABILITA' E TRIBUTI

pdfRegolamento delle entrate derivanti da contratti di locazione e concessione di immobili: approvazione”  adottato da questo Ente con atto di consiglio n.25 del 11/8/2014

 
CONTABILITA' E TRIBUTI iconaRegolamento per il riversamento alla Provincia del tributo per tutela, protezione e igiene adottato dal C.P. n. 73/2005 (anno 2008)  
 
 
INDUSTRIA E ARTIGIANATO iconaRegolamento contributo per iniziative promozionali in favore dell'artigianato  iconaDEL CP 164/03
    iconaDEL CP 30/04
LAVORO iconaRegolamento commissione tripartita  
 
LAVORO iconaApprovazione del "Regolamento provinciale in materia di tirocine formativi e di orientamento"  
 
 
PERSONALE iconaRegolamento di organizzazione iconaDP n° 15 del 28.2.2018
 
PERSONALE iconaRegolamento mobilità  
PERSONALE pdf Disciplina incarichi esterni ed interni del personale  
 
PERSONALE iconaDisciplina assunzioni  
 
PERSONALE iconaRegolamento per la determinazione e la ripartizione del fondo incentivante di cui all'art. 92
del D. Lgs. 163/2006
 
 
PERSONALE

Regolapento per la disciplina delle TRASFERTE del Personale Dipendente

 
PERSONALE

iconaNuovo Regolamento del Corpo di Polizia Provinciale

pdfRegolamento Guardie Ecologiche Volontarie

 
 
PERSONALE iconaRegolamento del servizio di manutenzione ordinaria delle strade della Provincia di Pescara e del personale addetto  
PARTECIPATE icona pdfRegolamento per il controllo delle società partecipate  
 
TRASPORTI

iconaRegolamento Esami per il trasporto merci e persone (anno 2009)

 
 
TRASPORTI iconaRegolamento esami consulenti auto (anno 2007)  
 
TRASPORTI iconaRegolamento scuole nautiche (anno 2005)  
 
TRASPORTI iconaRegolamento esami insegnanti/istruttori autoscuole (anno 2016)  
 
TRASPORTI iconaRegolamento Imposta Provinciale dei veicoli (I.P.T. ) e P.R.A. adottato dal C.P. n. 129/2007 (anno 2008)  
 
Ultimo aggiornamento ( Venerdì 19 Ottobre 2018 09:25 )
 

Non di competenza

Art. 34, c. 1,2

1. I regolamenti ministeriali o interministeriali, nonche' i provvedimenti amministrativi a carattere generale adottati dalle amministrazioni dello Stato per regolare l'esercizio di poteri autorizzatori, concessori o certificatori, nonche' l'accesso ai servizi pubblici ovvero la concessione di benefici, recano in allegato l'elenco di tutti gli oneri informativi gravanti sui cittadini e sulle imprese introdotti o eliminati con gli atti medesimi. Per onere informativo si intende qualunque obbligo informativo o adempimento che comporti la raccolta, l'elaborazione, la trasmissione, la conservazione e la produzione di informazioni e documenti alla pubblica amministrazione.
2. Ferma restando, ove prevista, la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, gli atti di cui al comma 1 sono pubblicati sui siti istituzionali delle amministrazioni, secondo i criteri e le modalita' definite con il regolamento di cui all'articolo 7, commi 2 e 4, della legge 11 novembre 2011, n. 180.

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 16 Settembre 2013 16:50 )