• abbateggio.jpg
  • cepagatti.jpg
  • roccamorice.jpg
  • rosciano.jpg
  • tocco_da_casauria.jpg
  • salle.jpg
  • villaceliera.jpg
  • torre_de_passeri.jpg
  • moscufo.jpg
  • cugnoli.jpg
  • montesilvano.jpg
  • penne.jpg
  • la_figlia_di_jorio.jpg
  • loreto.jpg
  • sede_provincia_pescara.jpg
  • nocciano.jpg
  • alanno.jpg
  • vicoli.jpg
PROVINCIA DI PESCARA
Sei qui: Home In evidenza Comunicati Stampa Turismo e Agroalimentare, la Provincia di Pescara incontra i partner del progetto Adriafootouring

cilli1Da domani a venerdì la Provincia di Pescara, nella persona dell'assessore al Turismo Aurelio Cilli, sarà a Kozara, in Bosnia Herzegovina, per partecipare all'incontro di partenariato del progetto Adriafootouring, che beneficia di un finanziamento di oltre due milioni di euro ricevuto nell'ambito del programma comunitario IPA. Sono undici i soggetti pubblici e privati dell’area Adriatica coinvolti in questa iniziativa e la Provincia di Pescara è Lead Partner.
Oltre all'incontro dei protagonisti di Adriafootouring è prevista una conferenza regionale, promossa quindi dai partner locali, finalizzata a favorire l'incontro con gli operatori del territorio che si occupano di alimentare e turismo. La Provincia di Pescara presenterà, per quanto riguarda le iniziative promosse nel campo del turismo, una App e una brochure realizzate di recente, proponendole come pratica realizzata sul territorio. Al centro di questa tre gionri anche la realizzazione di un incubatore virtuale per imprese che mira alla realizzazione, nel pescarese, di strumenti e servizi di supporto per innovare le PMI nei settori turismo e agroalimentare. Verrà implementata una piattaforma virtuale e fisica, come luogo che consenta alle aziende di beneficiare di consulenze mirate anche a distanza. L’incubatore avrà la mission di fornire informazioni, offrire un supporto personalizzato su richiesta e costruire un luogo di scambio di esperienze tra gli imprenditori.

Il progetto Adriafootouring in sintesi.

Il progetto ha l'obiettivo generale di aumentare la capacità innovativa dei settori tradizionali come il turismo e l'agroalimentare, migliorando l'ambiente di innovazione in cui le PMI già esistenti e di nuova costituzione si trovano ad operare. Il progetto vuole contribuire anche a favorire il processo di integrazione nell’area adriatica, offrendo alle regioni coinvolte l'opportunità di partecipare a una rete di istituzioni facenti già parte di sistemi di innovazione territoriale e di scambiare buone pratiche sull'innovazione. Questa sinergia contribuirà ad aumentare la competitività, nei settori interessati dal progetto, nell'area adriatica.
I principali obiettivi specifici del progetto sono:
> - Migliorare l'efficacia delle organizzazioni di sostegno alle imprese
> coinvolte in servizi per l'innovazione;
> - Incrementare il potenziale di innovazione nei settori economici
> tradizionali, grazie anche all’aiuto di tecnologie abilitanti come le
> TIC (Tecnologie dell'informazione della comunicazione);
> - Promuovere e diffondere buone pratiche di innovazione sostenibile
> alfine di stimolare l'imprenditorialità verso percorsi innovativi;
> - Favorire la diffusione della cultura dell'innovazione nelle regioni coinvolte, dove è ancora sotto-rappresentata.
La durata è di 34 mesi, dal 01/10/2012 dl 31/07/2015.


Add this to your website