• salle.jpg
  • roccamorice.jpg
  • loreto.jpg
  • cugnoli.jpg
  • alanno.jpg
  • villaceliera.jpg
  • nocciano.jpg
  • sede_provincia_pescara.jpg
  • abbateggio.jpg
  • rosciano.jpg
  • vicoli.jpg
  • la_figlia_di_jorio.jpg
  • cepagatti.jpg
  • tocco_da_casauria.jpg
  • montesilvano.jpg
  • moscufo.jpg
  • torre_de_passeri.jpg
  • penne.jpg
PROVINCIA DI PESCARA
Sei qui: Home Conosci la Provincia I personaggi illustri Ennio Flaiano
Flaiano h4>"La civiltà del benessere porta con sé proprio l'infelicità" (Ennio Flaiano)

Ennio Flaiano (1910-1972) è stato scrittore, sceneggiatore e giornalista. Fu anche umorista, critico teatrale e cinematografico. Dal ‘50 al ‘65 con Fellini e con altri (Emmer, Monicelli, Blasetti, Antonioni, ecc) è stato sceneggiatore e soggettista di numerosissimi film tra i quali sono da ricordare Roma città libera (1948) La romana (1954), I vitelloni (1953) e La dolce vita (1960).

Scrisse per il Mondo di Pannunzio, il Corriere della Sera, l'Europeo, L'Espresso, ecc.
Dalla campagna d'Etiopia del ‘35 ripudia intimamente il fascismo, ma scrive su Quadrivio di Telesio Interlandi (teorico della razza). Dice di essere pigro ma è attivo. Fine ed ironico moralista, ma anche acre e tragico al tempo stesso, produsse opere narrative e varie prose tutte percorse da un'originale vena satirica ed un vivo senso del grottesco attraverso cui vengono stigmatizzati gli aspetti paradossali della realtà contemporanea.
Nell'aprile ‘47: esce il suo unico romanzo (su ordine di Longanesi) Tempo di uccidere, che "esprime in modo conciso ed essenziale il male del secolo" (P. Bianchi) e gli permise di essere il primo vincitore del Premio Strega nel 1947.
Alla sua memoria, nel 1974, è stato dedicato il Premio Flaiano , certamente il concorso più importante per soggettisti e sceneggiatori del cinema. La manifestazione si svolge ogni anno nella sua città natale, Pescara, dove è stato eretto in suo onore un monumento.


Add this to your website
Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 20 Febbraio 2013 16:22 )