• nocciano.jpg
  • cugnoli.jpg
  • cepagatti.jpg
  • salle.jpg
  • villaceliera.jpg
  • montesilvano.jpg
  • sede_provincia_pescara.jpg
  • tocco_da_casauria.jpg
  • abbateggio.jpg
  • la_figlia_di_jorio.jpg
  • torre_de_passeri.jpg
  • penne.jpg
  • loreto.jpg
  • vicoli.jpg
  • rosciano.jpg
  • moscufo.jpg
  • alanno.jpg
  • roccamorice.jpg
PROVINCIA DI PESCARA
Sei qui: Home In evidenza Comunicati Stampa PrimaPietra - un concorso per cortometraggi che raccontano le miniere di roccia asfaltica

dottavioNell'ambito del Progetto Valsimi, acronimo di Valorizzazione dei Siti Minerari dismessi, promosso dalla Provincia di Pescara, è stato organizzato il concorso per cortometraggi "Prima Pietra", che punta a raccogliere  una serie di video (massimo 3 minuti). Possono partecipare tutti gli appassionati videomaker, anche non professionisti, che dovranno caricare i video sul sito www.digitalstory.it (nel rispetto del regolamento del contest). "I video, spiegano il presidente della Provincia Guerino Testa e l'assessore Angelo D'Ottavio, devono raccontare la storia delle miniere, delle migliaia di persone che per decine di anni hanno lavorato e vissuto in quegli spazi e di chi, come i maestri scalpellini, hanno fatto dell'estrazione di materie prime e della trasformazione in opere d'arte e di pregio, uno stile vita e di arte, oltre che una fonte di reddito". L'organizzazione auspica che i video possano raccontare anche il contesto naturale che incornicia il territorio, oltre al patrimonio storico, artistico ed eno-gastronomico dei sei comuni coinvolti nel progetto. Le produzioni dovranno essere agevolmente comprensibili anche ad un pubblico di lingua non italiana.
Il progetto vede coinvolti, insieme alla Regione Abruzzo che ha finanziato l'iniziativa, i Comuni Scafa, San Valentino in Abruzzo Citeriore, Roccamorice, Abbateggio, Manoppello e Lettomanoppello, interessati dalla concessione mineraria "SAMA San Valentino".

Il progetto Valsimi si pone l'obiettivo di valorizzare le antiche miniere di roccia asfaltica, oltre al patrimonio di archeologia industriale che esse rappresentano. L'area interessata è ricompresa nel Parco nazionale della Majella, ha ospitato le riflessioni e le meditazioni di Celestino V, oltre a coincidere con il Distretto del Benessere.

E' prevista la realizzazione, in ognuno dei sei comuni, di una sala  multimediale all'interno della quale visitare virtualmente le miniere presenti in quest'area, che sono integrate nella geografia di questo territorio e ne hanno caratterizzato la storia e l'economia, oltre ad una serie di azioni di promozione in Italia e all'estero.


Add this to your website