• roccamorice.jpg
  • vicoli.jpg
  • abbateggio.jpg
  • salle.jpg
  • cugnoli.jpg
  • montesilvano.jpg
  • nocciano.jpg
  • torre_de_passeri.jpg
  • villaceliera.jpg
  • loreto.jpg
  • rosciano.jpg
  • tocco_da_casauria.jpg
  • sede_provincia_pescara.jpg
  • la_figlia_di_jorio.jpg
  • penne.jpg
  • alanno.jpg
  • moscufo.jpg
  • cepagatti.jpg
PROVINCIA DI PESCARA
Sei qui: Home In evidenza Comunicati Stampa Un software per la gestione degli eventi calamitosi e per la pianificazione del soccorso

protcivUn sms o una mail per avvisare i cittadini della chiusura delle scuole in caso di abbondante nevicata, di una piena del fiume, di un’allerta meteo o di una strada chiusa per motivi di sicurezza. Questo e molto altro sarà possibile grazie ad un software di protezione civile che verrà sperimentato nel Comune di Popoli. “Considerato il fatto che ogni cittadino deve essere “culturalmente” pronto ad affrontare i rischi che sono propri del territorio in cui vive, e mossi dalla convinzione di fornire alla collettività un servizio utile e all’avanguardia, abbiamo siglato un accordo con l’associazione nazionale Disaster Manager che attraverso la collaborazione con l’azienda fiorentina ZeroByte, leader nel campo della comunicazione dell’emergenza e di piattaforme multimediali dedicate alla gestione delle criticità emergenziali, provvederà all’installazione di un nuovo programma di prevenzione dei rischi e di informazione alla cittadinanza che verrà testato nel territorio del comune”, annuncia il presidente della Provincia Guerino Testa.


All’interno di questo programma è stato inserito un progetto sperimentale, che verrà avviato per la città di Popoli, basato sull’uso delle tecnologie informatiche a supporto del Comune e a “misura di cittadino”.
Partiamo subito dal Comune di Popoli sottolinea l’assessore alla Protezione civile Mario Lattanzio – perché è il territorio che ha più rischi: da quello sismico a quello idrogeologico, da quello chimico a quello ferroviario e di esondazione. Grazie a questo sistema, si potranno tenere sotto controllo i punti sensibili della città, scuole, caserma, ospedale, e grazie al Gps si potranno individuare situazioni o persone in pericolo”. Anche il cittadino, entrando sul sito del Comune di Popoli, potrà avere accesso a questo sistema.
“Ci sono molte regioni che utilizzano questo programma – prosegue Luigi Cassioli della Zerobyte –, cioè una piattaforma web per gestire le emergenze dove i dati sono aggiornati in tempo reale”.
“Abbiamo affrontato da subito la problematica della Protezione civile – aggiunge l’assessore del Comune di Popoli Dino Santoro – con un piano intercomunale e questo software va a completare quello che già abbiamo messo in opera in questo campo”.
Se il fruitore è il Comune di Popoli le informazioni che vengono messe a disposizione dell’Ente sono:

• localizzazione cartografica delle strutture/edifici sensibili
• localizzazione cartografica delle strutture di supporto alle emergenze
• mappatura dei rischi sul territorio
• indicizzazione storica degli eventi
• creazione di gruppi di operatori per segnalazioni via SMS ed email
• monitoraggio, tramite GPS, degli operatori sul territorio visualizzandone il movimento in tempo reale
• abilitazione di password per condivisione di banche dati
• gestione dei rapporti col volontariato

Nei riguardi, invece, della cittadinanza il software potrà essere consultato per:

• la conoscenza delle aree di attesa e delle altre aree di emergenza
• la lettura di documenti utili ad agevolare il comportamento del cittadino sia in situazione ordinaria che in situazione di emergenza e stimolarlo ad assumere un ruolo attivo nei confronti dei rischi presenti sul proprio territorio.


Add this to your website