• penne.jpg
  • loreto.jpg
  • abbateggio.jpg
  • la_figlia_di_jorio.jpg
  • cepagatti.jpg
  • cugnoli.jpg
  • torre_de_passeri.jpg
  • moscufo.jpg
  • montesilvano.jpg
  • vicoli.jpg
  • salle.jpg
  • nocciano.jpg
  • villaceliera.jpg
  • roccamorice.jpg
  • rosciano.jpg
  • alanno.jpg
  • sede_provincia_pescara.jpg
  • tocco_da_casauria.jpg
PROVINCIA DI PESCARA
Sei qui: Home In evidenza Comunicati Stampa Via libera ai lavori stradali sulla Lungofino, nel territorio di Elice

COZZIVia libera ai lavori sull'ultimo tratto della strada provinciale n. 2, la cosiddetta Lungofino, nel territorio di Elice. Li ha promossi la Provincia di Pescara, dicono il presidente Guerino Testa e l'assessore ai Lavori pubblici Valter Cozzi, e cominceranno a breve, essendo già avvenuta la consegna da parte dell'ente alla ditta esecutrice. Testa e Cozzi spiegano che il tratto su cui si interverrà va dall'ultimo lotto (il lotto B), che è stato completato da poco, fino al confine con la provincia di Teramo. L'area interessata attraversa anche il centro abitato di Madonna degli Angeli e si estende su circa un chilometro. L'importo dei lavori è di un milione di euro e si prevede la realizzazione di opere d'arte, quali gabbionate e muri di sostegno in cemento armato, la regimentazione delle acque con il rifacimento di ponticelli e zanelle, nonché l'allargamento della carreggiata stradale. Completa l'intervento  la realizzazione del nuovo asfalto e della segnaletica. La conclusione è prevista per la fine di ottobre. Testa e Cozzi sottolineano l'importanza di questi lavori ricordando che "interessano una arteria di fondovalle frequentata da migliaia di mezzi al giorno" e sottolineando che "la messa in sicurezza è ormai improcrastinabile". A beneficiarne, aggiungono, "anche coloro che si riversano nel bacino della Valle del Tavo, e chi proviene ogni giorno da fuori provincia, dal Teramano. Dopo anni di interventi tampone, concludono, la Provincia riesce, con un intervento organico e strutturato, a risolvere finalmente le problematiche annose di questa  arteria".


Add this to your website