• villaceliera.jpg
  • alanno.jpg
  • abbateggio.jpg
  • torre_de_passeri.jpg
  • montesilvano.jpg
  • roccamorice.jpg
  • cepagatti.jpg
  • penne.jpg
  • rosciano.jpg
  • la_figlia_di_jorio.jpg
  • vicoli.jpg
  • sede_provincia_pescara.jpg
  • nocciano.jpg
  • loreto.jpg
  • moscufo.jpg
  • cugnoli.jpg
  • salle.jpg
  • tocco_da_casauria.jpg
PROVINCIA DI PESCARA
Sei qui: Home In evidenza Comunicati Stampa Decolla il progetto della cooperativa Diapason in favore dei giovani di Montesilvano.

diapasonCon un finanziamento dell’assessorato alle Politiche sociali della Provincia di Pescara, guidato da Valter Cozzi, la cooperativa sociale Diapason onlus di Villa Carmine, a Montesilvano (via Salvemini 12), lancia un progetto in favore dei ragazzi della città adriatica, in particolare quelli con disturbi dell’apprendimento (già scoperti o non ancora acclarati). Il progetto si svolgerà in partnership con l’Istituto Comprensivo “Silone” , come hanno spiegato oggi in conferenza stampa le rappresentanti della cooperativa, Granieri, Di Michele e Carpinelli, e la dirigente scolastica Raffaella Cocco. L’iniziativa che sta decollando proprio in questo periodo, si pone l’obiettivo primario di potenziare la sede operativa della cooperativa, a Villa Carmine, dove la crescita demografica è continua e purtroppo si registrano un alto tasso di disoccupazione e problematiche familiari, che si riscontrano anche nei rendimenti scolastici e in numerosi episodi di bullismo, specie da parte degli alunni del “Silone”.
Il potenziamento del Centro Diapason, composto da personale specializzato, si sviluppa su tre filoni:
-    Il primo riguarda l’acquisto di arredi e strumenti didattici (sedie, scrivanie, lavagne, librerie, ecc.) per migliorare l’accoglienza e la permanenza degli studenti, degli insegnanti e dei familiari nella sede;
-    Il secondo riguarda l’acquisto e l’installazione di software e test specifici per la diagnosi, il potenziamento ed il supporto didattico ed emotivo degli alunni con DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) o con difficoltà/disagi che emergono a scuola (ansia scolastica, bassa autostima, bullismo, metodo e strategie di studio, ecc);
-    Il terzo prevede l’acquisto e l’installazione di computer, stampanti ed accessori per incrementare le attività didattiche e di potenziamento degli alunni.

Il Centro Diapason mira a sostenere i ragazzi e le loro famiglie, attraverso la presa in carico degli stessi lungo un percorso di diagnosi e sostegno alle difficoltà emergenti in ambito scolastico. Inoltre il Centro assicura una fattiva collaborazione con gli insegnanti dell’Istituto Comprensivo, che si sottoporranno a formazione specifica proprio per interfacciarsi con gli alunni con DSA e per gestire al meglio l’insegnamento di alcune materie, anche in favore degli altri studenti. Il Centro accoglierà inoltre i genitori e, sempre nell’ambito di questo progetto, sarà effettuato uno screening per individuare i casi a rischio.
Attraverso tali interventi si punta a garantire un futuro scolastico gratificante e completo ai ragazzi e a prevenire episodi di abbandono scolastico, bullismo, vandalismo e violenza, supportando le istituzioni scolastiche e le famiglie.
Cozzi, oltre a sottolineare “la validità di queste iniziative in un quartiere difficile come Villa Carmine” mette in evidenza che, “attraverso un bando, la Provincia ha selezionato i progetti ritenuti meritevoli di finanziamento, come questo, interrompendo la vecchi prassi dell’erogazione di fondi a pioggia”.


Add this to your website