• cugnoli.jpg
  • vicoli.jpg
  • sede_provincia_pescara.jpg
  • loreto.jpg
  • la_figlia_di_jorio.jpg
  • villaceliera.jpg
  • roccamorice.jpg
  • montesilvano.jpg
  • nocciano.jpg
  • tocco_da_casauria.jpg
  • alanno.jpg
  • salle.jpg
  • aanataleslide.jpg
  • rosciano.jpg
  • cepagatti.jpg
  • abbateggio.jpg
  • torre_de_passeri.jpg
  • moscufo.jpg
  • penne.jpg
PROVINCIA DI PESCARA
Sei qui: Home In evidenza Comunicati Stampa Popoli un sistema altamente tecnologico per prevenire i danni in caso di calamità naturali
lattanzioLa Provincia di Pescara sta per avviare un nuovo sistema di protezione civile che partirà a gennaio, in via sperimentale, nel Comune di Popoli. Ad annunciarlo sono il presidente della Provincia di Pescara Guerino Testa e l’assessore alla Protezione civile Mario Lattanzio.
“Nel 2011 – spiegano Testa e Lattanzio – abbiamo firmato una convenzione con l’associazione nazionale “Disaster manager” di Roma per promuovere sul territorio pescarese un servizio in grado di occuparsi delle problematiche relative alla protezione civile. Questo progetto pilota partirà da Popoli in quanto paese più grande tra quelli del cratere nel pescarese e che presenta maggiori rischi sismici, geologici, di incendi e esondazioni”. Il software (zerogif-prociv) nel quale saranno inserite le cartografie di Popoli consentirà di gestire l’intero territorio popolese, le strutture di accoglienza presenti, i rischi e tutti gli eventi calamitosi tramite uno strumento dotato di un diario di sala specifico.
“Questo sistema – precisa l’assessore Lattanzio – permetterà inoltre agli operatori di inviare migliaia di sms di allerta a tecnici e addetti ai lavori e di fare dei corsi di formazione specifici. Il software verrà consegnato al Comune di Popoli e l’esperimento sarà poi esportato negli altri comuni e anche fuori regione. Grazie a questo progetto cerchiamo di migliorare e rendere ancora più efficiente il servizio di protezione civile”, conclude Lattanzio.


Add this to your website