• vicoli.jpg
  • moscufo.jpg
  • villaceliera.jpg
  • nocciano.jpg
  • abbateggio.jpg
  • alanno.jpg
  • cugnoli.jpg
  • tocco_da_casauria.jpg
  • rosciano.jpg
  • cepagatti.jpg
  • salle.jpg
  • la_figlia_di_jorio.jpg
  • roccamorice.jpg
  • sede_provincia_pescara.jpg
  • loreto.jpg
  • torre_de_passeri.jpg
  • penne.jpg
  • montesilvano.jpg
PROVINCIA DI PESCARA
Sei qui: Home In evidenza Comunicati Stampa Nuovi corsi di riqualificazione e di formazione continua dalla Provincia

 

10MartorellaSette corsi brevi di riqualificazione, finalizzati  a costruire e aggiornare le competenze di persone in cerca di lavoro e favorirne l’inserimento o il re-inserimento al lavoro e voucher per la formazione continua di chi il lavoro già ce l’ha.  La Provincia di Pescara ha pubblicato oggi due avvisi sul sito www.pescaralavoro.it: il primo  per il finanziamento di corsi per la formazione continua per dipendenti e manager all’interno di aziende della provincia di Pescara (scad. 11 ottobre)  e il secondo per la selezione dei  destinatari di sette corsi di formazione e aggiornamento, di una durata di 110 ore, destinati a giovani, donne, over 45 e lavoratori in mobilità.Questa mattina, nella sala Figlia di Jorio della Provincia, il presidente della Provincia  Guerino Testa, l’assessore al lavoro e formazione, Antonio Martorella e il dirigente del settore, Tommaso Di Rino hanno illustrato le peculiarità degli avvisi, i destinatari, le modalità e i tempi di organizzazione dei corsi .
“ Il settore Lavoro e Formazione della Provincia – ha dichiarato in apertura il Presidente Testa - ha posto sin dall’inizio un’attenzione particolare alle sollecitazioni che vengono dal mondo esterno, proponendo corsi di riqualificazione con una forte connotazione di concretezza e di applicazione al mondo del lavoro. Noi riteniamo che i Centri per l’Impiego non abbiano solo la funzione di cercare il lavoro, ma debbano anche creare le condizioni giuste per l’inserimento in un mercato del lavoro che cambia e che vive un momento difficile: ecco perché bisogna dare spazio alla riqualificazione e alla formazione continua”.“Abbiamo puntato  - ha continuato Martorella – sui lavori manuali molto richiesti, che a torto vengono considerati socialmente di serie B, come l’imbianchino, l’operatore per le lavorazione di carni, sarti e cucitrici, gestione del magazzino, ma non abbiamo neanche tralasciato i percorsi per formare figure professionali innovative come il web designer. Di quest’ultimo abbiamo ritenuto di organizzarne due, per destinarne uno esclusivamente alle donne, che dalla nostra esperienza si sono rivelate predisposte a questo tipo di lavoro. Infine, su sollecitazione dei nostri uffici di preselezione (che vagliano le richieste di lavoro provenienti dalle aziende, n.d.r.) abbiamo inserito un corso per agente di commercio: anche la commercializzazione e la vendita di prodotti, lavori ancora molto ricercati, hanno bisogno di professionalità”.  Il dirigente Tommaso Di Rino ha sottolineato come queste siano iniziative di politiche attive del lavoro. “Le politiche attive aiutano a fronteggiare la crisi. I nostri corsi vertono su mestieri su cui c’è ancora richiesta dal mercato e sono destinati a diverse tipologie di utenti con diverse fasce di età. Si tratta di giovani che hanno non più di 29 anni, di donne, di over 45 ( il corso da imbianchino è rivolto esclusivamente agli over 45) e, per la prima volta, abbiamo destinato i corsi di web designer, e per i lavoratori di carni, esclusivamente alle persone tra i 30 e i 44, di solito tagliati fuori dagli avvisi finanziati con il Fondo Sociale Europeo”.Gli ammessi saranno in tutto 126: si formeranno infatti 7 classi da 18 persone. La scadenza per l’invio delle candidature è il 24 settembre.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Add this to your website
Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 02 Ottobre 2013 07:39 )