• nocciano.jpg
  • salle.jpg
  • cepagatti.jpg
  • torre_de_passeri.jpg
  • cugnoli.jpg
  • penne.jpg
  • la_figlia_di_jorio.jpg
  • moscufo.jpg
  • loreto.jpg
  • vicoli.jpg
  • alanno.jpg
  • villaceliera.jpg
  • roccamorice.jpg
  • sede_provincia_pescara.jpg
  • rosciano.jpg
  • tocco_da_casauria.jpg
  • montesilvano.jpg
  • abbateggio.jpg
PROVINCIA DI PESCARA
Sei qui: Home In evidenza Comunicati Stampa Consiglio Provinciale ratifica 8milioni e 900mila euro di entrate per l’edilizia scolastica.

Consiglio8giugnoLa notizia era già stata data nel dicembre scorso, ma adesso è ufficiale e la Provincia è pronta ad incamerare subito il 10% dell’intero importo. Nella Gazzetta Ufficiale 125 del 31 maggio è stata pubblicata la delibera CIPE 110 del dicembre 2017 con la quale si assegnano alle Province 8.900.000,00 euro per la ricostruzione di alcuni edifici scolastici. In particolare, sono stati assegnati 1.700.000,00 all’ITCG Tito Acerbo, sede di via Pizzoferrato,; 3.200.000,00 euro all’istituto Misticoni/Bellisario, sede del Bellisario invia Einaudi ; 1.500.000,00 euro alla succursale IPSIA di via Corti dell’Istituto “A. di Savoia” di Popoli; e infine 2.500.000,00 euro al liceo artistico Mario dei Fiori di Penne, sede di via Caselli. Per tutti e quattro gli edifici l’investimento è finalizzato all’adeguamento sismico.
Il Consiglio Provinciale, nella seduta odierna, ha approvato all’unanimità la proposta dell’istituzione dei capitoli di bilancio per incamerare il 10% della somma destinata a ciascun istituto, con lo scopo di realizzare, nel corso dell’anno, la progettazione dell’intervento. La spesa in conto capitale per istruire la gara per l’appalto e l’esecuzione dei lavori, invece, sarà effettuata nel 2019, appena verranno trasferite interamente le risorse assegnate.

Tra le proposte di delibere approvate all’unanimità, come del resto tutte quelle all’o.d.g. odierno, c’era anche l’istituzione dei capitoli di bilancio per la realizzazione dei “Laboratori per l’occupabilità” da realizzare all’interno del “campus” dell’istituto Alessandro Volta di Pescara. Il finanziamento di 500.000,00 euro è stato assegnato alla Provincia nell’ambito del programma straordinario per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie, di cui al DPCM 25 maggio 2016. Con questo finanziamento la Provincia di Pescara diventa la stazione appaltante dell’edificio mentre l’istituto Volta provvederà, con un ulteriore finanziamento di 300.000,00 € all’acquisto di materiali e attrezzature per avviare i laboratori destinati ad attività formative e artigiane 4.0, destinate a favorire l’inserimento nel mercato del lavoro degli studenti.
“Ringrazio la struttura tecnica e amministrativa della Provincia – dichiara il presidente Antonio Di Marco - nonché i miei colleghi consiglieri, per aver lavorato alacremente e nei tempi dovuti affinché l’Ufficio Speciale Ricostruzione Comuni del Cratere includesse le quattro scuole tra quelle finanziabili per l’adeguamento sismico. In particolare ringrazio la vicepresidente Silvina Sarra, che ha seguito dall’interno i lavori per le schede progettuali. Ma soprattutto voglio ringraziare il Governatore Luciano D’Alfonso, che ha seguito in prima persona la pratica all’interno del CIPE per salvaguardare le necessità degli istituti della provincia di Pescara. Sono molto soddisfatto dell’obiettivo centrato, perché con questi interventi riusciamo a concretizzare il grande lavoro che si svolge quotidianamente e che non sempre porta frutti immediati e tangibili”.

Nella stessa seduta del Consiglio sono state autorizzate le proposte relative all’alienazione di due proprietà della Provincia: l’area di via Breviglieri (ex Napolplast) e la ex Casa Cantoniera di Catignano. Per entrambe è stato autorizzato, dopo tre aste andate a vuoto, l’avvio del procedimento di alienazione a trattativa privata, consentendo uno sconto del prezzo già fissato nell’ultimo ribasso entro un range del 5%.


Add this to your website