• alanno.jpg
  • roccamorice.jpg
  • abbateggio.jpg
  • loreto.jpg
  • cepagatti.jpg
  • vicoli.jpg
  • nocciano.jpg
  • salle.jpg
  • penne.jpg
  • torre_de_passeri.jpg
  • tocco_da_casauria.jpg
  • sede_provincia_pescara.jpg
  • montesilvano.jpg
  • cugnoli.jpg
  • la_figlia_di_jorio.jpg
  • rosciano.jpg
  • moscufo.jpg
  • villaceliera.jpg
PROVINCIA DI PESCARA
Sei qui: Home In evidenza Comunicati Stampa Scuola: raggiunto a livello nazionale accordo sui fondi triennali per l’edilizia

scuole-sicure-6Nel prossimo piano triennale per l’edilizia scolastica, le Regioni dovranno considerare la necessità di interventi sulle scuole superiori tenendo conto delle percentuali studenti/metri quadri degli istituti di istruzione sul totale degli alunni iscritti sul territorio regionale, come criterio prioritario per l’assegnazione dei finanziamenti.
E’ quanto afferma il Presidente dell’Upi Abruzzo, Antonio Di Marco, nella lettera indirizzata al Presidente della Giunta Regionale D’Alfonso e all’assessore al bilancio Paolucci, nella quale propone di “ragionare seriamente sulla riserva di almeno il 30% dell’1,7 miliardi di euro del Fondo nazionale per l’edilizia scolastica 2018-2020 affinché sia destinata alla manutenzione delle scuole superiori e pari attenzione sia considerata a livello di programmazione regionale”.
Nella Giornata Nazionale per la Sicurezza nelle Scuole, è stata messa in evidenza da più parti la situazione drammatica in cui versano gli edifici scolastici di ogni ordine e grado. Le scuole superiori, a causa delle difficoltà finanziarie in cui versano le Province, presentano una situazione sempre più critica.
E’ di oggi la buona notizia che il Governo, le Regioni, i Comuni, le Città metropolitane e le Province, alla presenza dell’UPI, hanno insieme deciso che nei prossimi tre anni nelle scelte politiche nazionali e territoriali sarà considerata come una priorità la messa in sicurezza delle scuole superiori. Un passaggio essenziale, che risponde anche ai giusti richiami che su questi temi gli studenti e le associazioni dei Cittadini hanno ripetutamente avanzato alle istituzioni.
“È un passo avanti molto significativo – dichiara il Presidente Di Marco – perché riporta le scuole superiori, come impegno centrale per il Paese. Da qui la mia richiesta alla Regione Abruzzo di coinvolgere le Province abruzzesi nella definizione dei bandi regionali che verranno pubblicati nell’ambito di finanziamenti statali già stanziati, in modo da poter presentare in tempo utile i progetti necessari. E’ necessario – conclude Di Marco a nome degli altri Presidenti di Provincia d’Abruzzo – stringere un patto istituzionale che consideri prioritaria la garanzia di assicurare pari accesso ai finanziamenti a disposizione delle scuole di ogni ordine e grado, tenendo conto delle della percentuale del 30% da destinare alle scuole superiori, come deciso al tavolo nazionale”.


Add this to your website