• cugnoli.jpg
  • salle.jpg
  • tocco_da_casauria.jpg
  • sede_provincia_pescara.jpg
  • abbateggio.jpg
  • roccamorice.jpg
  • penne.jpg
  • alanno.jpg
  • montesilvano.jpg
  • la_figlia_di_jorio.jpg
  • moscufo.jpg
  • vicoli.jpg
  • rosciano.jpg
  • loreto.jpg
  • villaceliera.jpg
  • nocciano.jpg
  • torre_de_passeri.jpg
  • cepagatti.jpg
PROVINCIA DI PESCARA
Sei qui: Home In evidenza Comunicati Stampa Scuole sicure, positivo incontro con Associazione ASSAI ieri in Provincia

assai2017Nel pomeriggio di giovedì 9 novembre, il Presidente Antonio Di Marco ha ricevuto in Provincia la referente locale dell’ASSAI, Associazione Scuole Sicure Abruzzo Italia, la dott.ssa Claudia Lattocco. Scopo dell’incontro, verificare lo stato di sicurezza sismica e strutturale delle scuole superiori della provincia e verificare la possibilità di investimenti futuri. Erano presenti, oltre al Presidente, il dirigente dell’area viabilità ed edilizia oscolastica, Paolo D’Incecco, il responsabile del servizio, ing. Luciano Mancini, e l'Ing. Maurizio Vicaretti, già presidente dell’Ordine degli Ingegneri.
Proprio l’accordo stipulato al domani del terremoto dell’agosto 2016 con l’Ordine degli ingegneri di Pescara è stato il punto dal quale si è partiti per illustrare alla rappresentante dell’ASSAI le modalità di controllo effettuate e i le verifiche svolte. A questo proposito, la sig.ra Lattocco, che è una geologa, ha apprezzato la qualità dei sopralluoghi, effettuati rispettando tutti i criteri di legge.
“L'apertura della Provincia verso la nostra associazione – ha dichiarato la Lattocco – è stata massima. Ci sono stati consegnati incartamenti e relazioni nel nome della più assoluta trasparenza. Inoltre abbiamo valutato insieme l’idea di ampliare l’esperienza della collaborazione con l’Ordine degli ingegneri al resto della provincia, soprattutto nei centri minori e dell'interno”.
“Fare controlli sugli edifici con i massimi professionisti del settore - ha dichiarato Di Marco - quali gli ingegneri indicati dall’Ordine è stata una “buona pratica” che vogliamo indicare anche ai Comuni i cui edifici scolastici non ricadono nella competenza provinciale. Da qui è nata l’idea di organizzare un incontro-seminario rivolto agli Enti locali e ai dirigenti per valutare la stessa modalità di lavoro e altri seminari o riunioni tecnico/politiche per studiare una pianificazione almeno quinquennale di fondi. In questi tavoli, ovviamente, non faremo mancare la voce dell’ASSAI”.
Nel corso dell’incontro di ieri si è parlato, oltre che di sicurezza sismica, che nella provincia di Pescara ha riguardato fondamentalmente le scuole superiori di Penne, chiuse attualmente per inagibilità, ma anche di sicurezza in senso lato, collegata la funzionamento dell’impiantistica, all’assetto logistico e al funzionamento delle vie di fuga. Sono emerse alcune criticità derivanti dalla vetustà degli edifici e del patrimonio edilizio in genere, nonché dagli effetti di una insufficiente manutenzione ordinaria, dovuta alla cronica mancanza di fondi.
“La mancanza di fondi risulta essere una delle maggiori problematiche – ha ammesso il presidente Di Marco – ma stiamo lavorando alla redazione di un'anagrafe di tutti gli edifici di proprietà della Provincia per poter realizzare una sorta di elenco di criticità, sulla base della quale fare una richiesta mirata di fondi straordinari”.
“Il reperimento di una maggiore disponibilità di fondi è un tema da affrontare insieme all’associazione – ha dichiarato Claudia Lattocco - per il quale tornerà utile l’anagrafe degli edifici di proprietà provinciale da presentare alla Regione e al Ministero per attestare i bisogni delle scuole cui porre rimedio con nuovi interventi di manutenzione. In questa battaglia saremo vicini alla Provincia di Pescara”.


Add this to your website