• tocco_da_casauria.jpg
  • vicoli.jpg
  • loreto.jpg
  • alanno.jpg
  • sede_provincia_pescara.jpg
  • roccamorice.jpg
  • abbateggio.jpg
  • nocciano.jpg
  • cugnoli.jpg
  • villaceliera.jpg
  • penne.jpg
  • rosciano.jpg
  • torre_de_passeri.jpg
  • cepagatti.jpg
  • moscufo.jpg
  • salle.jpg
  • montesilvano.jpg
  • la_figlia_di_jorio.jpg
PROVINCIA DI PESCARA
Sei qui: Home In evidenza Comunicati Stampa Viabilita’ di collegamento tra la variante s.s. 16 ed i comuni di Montesilvano e Citta’ S. Angelo.

Travi-ponte2Inizia il conto alla rovescia per la messa in servizio del primo ponte sul Saline, in località Villa Carmine, nei pressi del depuratore del comune di Montesilvano.
Gli uffici tecnici della Provincia di Pescara assicurano che il ponte, interamente realizzato, verrà aperto al passaggio dei veicoli entro l’anno corrente. Tale scadenza è però suscettibile di modifiche in quanto subordinato al rilascio del nulla osta riguardo le prescrizioni dell’Enel per il passaggio dei cavidotti della alta tensione presenti in quel tratto. Il collaudo del ponte, propedeutico all'apertura, verrà comunque eseguito entro il mese di novembre.
L’opera è ultimata già da tempo, ma la necessità di interrare i tralicci dell’Enel che insistevano sul lato di Montesilvano ha di fatto hanno rallentato la realizzazione delle bretella di collegamento su Montesilvano, che sarà conclusa appena sarà fatto il collaudo sul tratto interessato dal passaggio dei cavi.
Per quanto invece concerne la bretella pendolo di collegamento tra la Strada Comunale Moscarola nel Comune di Città Sant'Angelo e la strada comunale via Fosso Foreste nel Comune di Montesilvano (il cosiddetto “secondo” ponte) la ditta ha già realizzato le fondazioni delle spalle e dei piedritti e sta ultimando la realizzazione delle relative pile in cemento armato propedeutiche per il varo delle travi da Ponte. Anche qui, benché siano state spostate le interferenze derivanti dai sottoservizi, resta da spostare un ulteriore palo conico della MT di proprietà ENEL-TERNA.
Per quanto invece concerne il Ponte dell'Adriatico, ossia quello posizionato tra il ponte ferroviario e la battigia, l'impresa esecutrice ha già realizzato le spalle e le pile quasi completamente e si accinge alla progressiva realizzazione del ponte in acciaio, non appena definite alcune questioni riguardanti la cantierizzazione del manufatto in acciaio (montaggio dei conci, gru, ecc....).
Per questi ultimi due ponti, fermo restando che l'andamento dei lavori potrà essere sensibilmente influenzato dalle condizioni atmosferiche, qualora fossero particolarmente avverse, si conta di procedere alla progressiva realizzazione entro l'estate del 2018. Ad oggi lo stato di avanzamento dei lavori complessivo è del 50% circa.


Add this to your website
Ultimo aggiornamento ( Martedì 31 Ottobre 2017 08:15 )