• la_figlia_di_jorio.jpg
  • loreto.jpg
  • vicoli.jpg
  • abbateggio.jpg
  • villaceliera.jpg
  • montesilvano.jpg
  • cepagatti.jpg
  • penne.jpg
  • rosciano.jpg
  • sede_provincia_pescara.jpg
  • tocco_da_casauria.jpg
  • roccamorice.jpg
  • alanno.jpg
  • torre_de_passeri.jpg
  • salle.jpg
  • moscufo.jpg
  • nocciano.jpg
  • cugnoli.jpg
PROVINCIA DI PESCARA
Sei qui: Home In evidenza Comunicati Stampa I 3 Ponti sul Saline. Oggi la posa delle travi

Travi ponte2Con una operazione spettacolare sono state posizionate questa mattina, le prime travi che costituiranno l’impalcato di uno dei “Tre ponti sul Saline” che collegheranno Montesilvano con Città S. Angelo, e precisamente quello in località villa Carmine.

Alcuni dettagli tecnici.
Si tratta di travi della misura di 34 metri per 1,80 e ciascuna del peso di 80 tonnellate. Per ogni campata sono accostate 4 travi. Le campate sono tre, e la lunghezza del ponte è di circa 110 metri. Nei prossimi giorni verranno posizionate le altre travi, relative alle successive campate, e si conta di varare tutte le travi del primo ponte per la fine di questo mese. Subito dopo avverrà la “solidarizzazione”mediante la realizzazione dei trasversi, la posa di coppelle prefabbricate e la realizzazione della soletta collaborante in cemento armato. Particolare attenzione è stata riservata alla scelta degli appoggi, del tipo antisismico. Infatti la struttura sarà rispondente alle più recenti normative antisismiche.

Oggi erano presenti, oltre al presidente della Provincia di Antonio Di Marco, il Sindaco di Montesilvano, Francesco Maragno con l’assessore Valter Cozzi; il sindaco di Picciano e consigliere provinciale Vincenzo Catani, il capogruppo alla Provincia di Pescara e consigliere comunale angolano Franco Galli, i tecnici ing. Paolo D’Incecco, dirigente del settore opere pubbliche della Provincia, il direttore dei lavori, ing. Mario Travertini, il coordinatore per la sicurezza ing. Alessandro Placucci, il collaudatore amministrativo arch. Emidio Iacone.
La prima delle tre imponenti infrastrutture che risolveranno il problema del collegamento tra la variante SS 16 e i Comuni di Montesilvano e Città S. Angelo, dovrebbe essere terminata entro i primi mesi del 2017, mentre le altre due entro le fine dell’anno prossimo. Decorrono già dalla scorsa settimana, infatti, i 450 giorni concessi all’impresa Di Prospero (che rappresenta l’Ati vincitrice della gara) al momento della consegna definitiva dei lavori.
“Già il primo ponte sul Saline renderà il traffico più fluido. Quando saranno conclusi anche gli altri due ponti possiamo di aver contribuito a ridisegnare la mobilità di un'area molto vasta, sempre più metropolitana – ha detto il Presidente Antonio Di Marco – Per questo ringrazio i miei collaboratori in Provincia, in primis il consigliere Galli di Città S.Angelo, che mi affiancato in questi venti mesi di attività in Provincia nel mettere a punto la pianificazione delle opere pubbliche”.
“Con il varo delle travi avvenuto questa mattina – ha dichiarato il Sindaco di Montesilvano Maragno - il ponte inizia a delinearsi e a prendere sempre più forma. Siamo dunque particolarmente soddisfatti di come la Provincia abbia impresso una decisa spinta affinché i lavori procedano spediti e la nostra città possa utilizzare il primo ponte già tra pochi mesi. I tre ponti incideranno molto positivamente sulla mobilità e sulla viabilità cittadina. La nostra Amministrazione sta intanto lavorando allo studio e alla predisposizione di un nuovo piano che agevoli e fluidifichi ulteriormente il traffico lungo via Vestina e le strade limitrofe che saranno le prime a trarre i benefici di questa importante opera del territorio”.
Per quanto riguarda il terzo ponte, alle spalle del pala congressi, collegherà Marina di Citta' Sant'Angelo in prossimità delle aree dell'ex-camping, in questi giorni si sta allestendo il cantiere funzionale alla realizzazione delle strutture di fondazione del nuovo ponte. Il secondo collegherà via San Martino (nei pressi della Outlet Village) a via Fosso Foreste.
Il costo complessivo dell’intervento, finanziato con fondi CIPE, è di 15 milioni e 813 mila euro.


Add this to your website