• cugnoli.jpg
  • vicoli.jpg
  • moscufo.jpg
  • torre_de_passeri.jpg
  • tocco_da_casauria.jpg
  • penne.jpg
  • loreto.jpg
  • sede_provincia_pescara.jpg
  • la_figlia_di_jorio.jpg
  • villaceliera.jpg
  • roccamorice.jpg
  • cepagatti.jpg
  • abbateggio.jpg
  • alanno.jpg
  • nocciano.jpg
  • montesilvano.jpg
  • salle.jpg
  • rosciano.jpg
PROVINCIA DI PESCARA
Sei qui: Home In evidenza Comunicati Stampa S. P. Manoppello, oggi la posa in opera delle travi del viadotto

dimarco539“I lavori sul nuovo tracciato sull’ area del territorio comunale di Manoppello, compresa tra l’area “Fornace” ed il bivio per Manoppello-alta procedono speditamente. Contiamo di terminare per il mese di ottobre e di consentire così un percorso in sicurezza a partire dal prossimo autunno”. Così il Presidente della Provincia di Pescara, Antonio Di Marco, subito dopo lo spettacolare varo delle travi del viadotto sul corso d’acqua chiamato “Fosso di Manoppello”.

Il viadotto è parte del nuovo asse di collegamento tra i Comuni di Manoppello, Lettomanoppello, Serramonacesca, Roccamontepiano e Pretoro. Un nuova bretella che supererà le difficoltà legate alla tortuosità del percorso attuale, consentendo lo scorrimento lineare dei mezzi che si dirigono verso quei Comuni e verso il Santuario del Volto Santo.
Questa mattina, in contrada Fornace, la cerimonia di posa di 5 travi della lunghezza di 22 metri, alla presenza del Presidente della Regione Luciano D’Alfonso, della struttura tecnica della Provincia, guidata dall'ing Paolo D'Incecco, dell'impresa, la “Di Carlo Spa” di Casoli, del direttore dei lavori, ing. Giuseppe Di Nardo, del coordinatore della sicurezza, arch. Carmine Brandi, del responsabile del collaudo, ing. Claudio Alberico e dei Sindaci di Manoppello, Gennaro Matarazzo, di Lettomanoppello, Giuseppe Esposito, di Serramonacesca Franco Marinelli e di Alanno, Vincenzo De Melis.

La S.R. 539 di Manoppello riveste un ruolo importante per il collegamento della media Val Pescara con le aree interne dell’Alento e del Foro, nonché rappresenta l’asse di collegamento essenziale tra i Comuni di Manoppello, Serramonacesca, Roccamontepiano e Pretoro.
La stessa S.R. 539 costituisce itinerario preferenziale per chi proveniente dall’autostrada A24, con uscita Manoppello, per raggiungere in breve tempo le piste da sci della Majella, in località Passolanciano.
“La realizzazione della strada – ha detto il presidente Luciano D’Alfonso - faciliterà la circolazione dei mezzi anche pesanti verso Manoppello, meta europea di turismo religioso. Un investimento notevole, che verrà implementato da altri 9 milioni di euro contenuti nel Masterplan. L'infrastruttura materiale determinerà l'implementazione dei flussi turistici, oggi fermi ad un milione e mezzo di turisti l’anno, ma che crescerà sicuramente con la realizzazione di opere che garantiscono facilità di collegamento e sicurezza”.
La scelta del tracciato si basa sulla duplice necessità di separare la nuova viabilità dalle aree costruite nei pressi del ponte in località “Fornace” e di realizzare un asse di collegamento lineare e dalla sezione conforme alla normativa vigente ed alle necessità di scorrimento veicolare del turismo religioso e sportivo. La lunghezza del nuovo tracciato in variante è di 569 metri, oltre i raccordi con la viabilità esistente, e permette di by-passare l’attuale tracciato della lunghezza di circa 1 Km, con un percorso pressoché rettilineo.

In particolare, il tracciato comprenderà le seguenti opere:
- Rotatoria di raccordo tra nuovo e vecchio tracciato in zona fornace;
- Ponte su fosso Manoppello;
- Tratto stradale in rilevato compreso tra ponte e spalla di viadotto a valle;
- Viadotto;
- Tratto stradale in rilevato compreso tra spalla di viadotto a monte e innesto su vecchio tracciato;
- Innesto su vecchio tracciato;
- Ridefinizione bivio per Manoppello alta – Serramonacesca.

L’opera è stata finanziata dalla regione Abruzzo, per un importo complessivo di € 3.000.000,00
DITTA APPALTATRICE: CME Consorzio Imprenditori Edili Società Cooperativa con sede in Modena, Consorziata esecutrice Ditta Di Carlo S.p.A. di Casoli (CH)
DURATA DEI LAVORI: 198 gg. naturali e consecutivi
IMPORTO DEL CONTRATTO DI APPALTO: € 1.981.346,85
DIRETTORE DEI LAVORI: ing. Giuseppe Di Nardo


Add this to your website