• abbateggio.jpg
  • sede_provincia_pescara.jpg
  • rosciano.jpg
  • loreto.jpg
  • torre_de_passeri.jpg
  • vicoli.jpg
  • roccamorice.jpg
  • la_figlia_di_jorio.jpg
  • moscufo.jpg
  • alanno.jpg
  • nocciano.jpg
  • penne.jpg
  • tocco_da_casauria.jpg
  • cepagatti.jpg
  • salle.jpg
  • villaceliera.jpg
  • montesilvano.jpg
  • cugnoli.jpg
PROVINCIA DI PESCARA
Sei qui: Home In evidenza Comunicati Stampa IPSSAR DE CECCO: parte un nuovo progetto formativo

pasticceria2016Con la firma del protocollo d’intesa tra l’IPSSAR De Cecco di Pescara e la Confederazione Nazionale Pasticcieri Italiani (Con.Pa.It) prende il via il progetto pilota di formazione in “arte pasticcieria” tenuto dagli esperti Conpait nell’istituto alberghiero di Pescara, e potenzialmente negli istituti alberghieri di tutta Italia. Un passo importante per risolvere il gap presente in questo momento nella formazione nell’arte bianca, dando la possibilità ai maestri pasticcieri Conpait di formare gli insegnanti che andranno a loro volta ad insegnare all’interno degli istituti alberghieri. Prende così il via ufficialmente il progetto di formazione che vede come capofila a livello nazionale l’IPSSAR De Cecco e la Conpait che vuole svilupparsi a livello nazionale, in stretto contatto con il ministero dell’Istruzione, con le scuole aderenti e con tutto il mondo della formazione professionale.
Questa mattina se ne è parlato nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato il Presidente della Provincia, Antonio Di Marco, la dirigente scolastica dell’IPSSAR Alessandra Di Pietro, il Presidente nazionale della Conpait Federico Anzellotti, il dirigente della formazione e istruzione della Regione Abruzzo, Carlo Amoroso. Quest’ultimo è intervenuto in seguito alla proposta, avanzata alla regione Abruzzo, di inserire tra le qualifiche regionali riconosciute quella di “Pasticciere”, finora non contemplata nel repertorio delle qualifiche professionali regionali. Proposta accolta con convinzione dal dirigente, che si è impegnato a predisporre l’inserimento di tale qualifica nell’elenco regionale.
“Il corso – ha dichiarato il Presidente Di Marco - ha molte prospettive di sviluppo e viene guardato con interesse da altri istituti della regione e di fuori regione. Questo significa che le nostre scuole possono formare figure di professionisti qualificati, con una preparazione al passo con i tempi e completa, nonché immediatamente spendibile nel campo del lavoro. In questo caso l'Alberghiero si avvale della ottima consulenza della Confederazione Pasticcieri Italiani, che provvederà a formare innanzitutto i docenti dell'istituto, che saranno pronti per far partire il percorso scolastico a settembre. Un corso grandioso, secondo me, perché mette a frutto nel modo più appropriato l'alternanza scuola/lavoro e inserisce una caratterizzazione ulteriore alla formazione offerta dall'Alberghiero”.


Add this to your website