• torre_de_passeri.jpg
  • cepagatti.jpg
  • salle.jpg
  • sede_provincia_pescara.jpg
  • loreto.jpg
  • penne.jpg
  • moscufo.jpg
  • alanno.jpg
  • nocciano.jpg
  • vicoli.jpg
  • rosciano.jpg
  • roccamorice.jpg
  • villaceliera.jpg
  • montesilvano.jpg
  • la_figlia_di_jorio.jpg
  • tocco_da_casauria.jpg
  • cugnoli.jpg
  • abbateggio.jpg
PROVINCIA DI PESCARA
Sei qui: Home In evidenza Comunicati Stampa Consiglio Provinciale in ricordo di Elena Finocchio

consiglio 26 febbraioIl Consiglio Provinciale di oggi, convocato con tre soli punti all’ordine del giorno, si è svolto nel ricordo di Elena Finocchio, l’assessora del Comune di Pianella morta tre giorni fa a 43 anni. Ai banchi dell’opposizione siede il Sindaco di Pianella, Sandro Marinelli, che, in apertura di seduta, è stato invitato dal presidente Antonio Di Marco a tracciare un ricordo dell’amministratrice la cui immatura scomparsa ha destato sconcerto e commozione nella comunità locale e dell’intera provincia.
Queste le parole del Sindaco e consigliere provinciale Sandro Marinelli, pronunciate con evidente commozione :
“La sua morte è stata una grave perdita per tutta la comunità politica regionale in quanto l’assessore Elena Finocchio ha costituito un bell’esempio di quello che deve essere l’approccio all’impegno civico. Una madre di due bambini, una professionista che non ha esitato minimamente, pur avendone tutte le ragioni, ad assumere e continuare con determinazione l’impegno politico per contribuire al miglioramento delle condizioni della propria cittadinanza. Ha svolto il ruolo di assessore alla Pubblica Istruzione, Trasparenza e Servizi sociali con grande capacità, dedizione e senso delle istituzioni, non facendo mai mancare il proprio apporto nemmeno nel periodo in cui la malattia si faceva più aggressiva. La città di Pianella e tutta la comunità politica regionale hanno perso quindi una figura positiva e di sicuro esempio per le giovani generazioni”.
Al termine della commemorazione, il Consiglio ha ripreso la sua attività con la nomina dell’Organo di revisione economico-finanziara della Provincia, e le variante parziali al piano ASI val Pescara nei territori di Manoppello e Alanno.


Add this to your website