• montesilvano.jpg
  • penne.jpg
  • loreto.jpg
  • nocciano.jpg
  • abbateggio.jpg
  • roccamorice.jpg
  • sede_provincia_pescara.jpg
  • rosciano.jpg
  • salle.jpg
  • la_figlia_di_jorio.jpg
  • torre_de_passeri.jpg
  • alanno.jpg
  • villaceliera.jpg
  • cepagatti.jpg
  • tocco_da_casauria.jpg
  • vicoli.jpg
  • moscufo.jpg
  • cugnoli.jpg
PROVINCIA DI PESCARA
Sei qui: Home In evidenza Comunicati Stampa Conclusi i lavori sul fiume Lavino

comèRidefinito il corso del fiume e alzati gli argini a difesa del territorio: a 10 giorni di distanza dall’inizio dello scorso 3 febbraio, oggi si sono già conclusi i lavori di manutenzione ordinaria per la difesa delle sponde del fiume del torrente Lavino, a Scafa. L’opera, dell’importo complessivo di € 60.325,00, è servita a ridurre il rischio di esondazione del fiume attraverso l’installazione di scogli e gabbioni scatolati in ferro zincato, riempiti con pietre di cava. Inoltre si è provveduto a ripristinare il deflusso delle acque procedendo al diradamento della vegetazione alveare.

Il Presidente Antonio Di Marco ha voluto rendersene conto di persona, andando egli stesso a verificare il lavoro eseguito dalla ditta COGEMA di Brecciarola di Chieti.
“Sono grato all’impresa - ha detto Di Marco - che ha raccolto il nostro appello a fare il più presto possibile, nonché all'ufficio tecnico provinciale per aver costruttivamente coordinato le attività. La fretta era determinata dal fatto che volevamo assolutamente evitare un rischio di esondazione del torrente a seguito di possibili piogge di inizio primavera, con il conseguente allagamento dei terreni agricoli circostanti e disagi creati all’attività di gestione della pesca sportiva del Lago Pucci, a pochi metri dal fiume. Voglio anche rassicurare il sindaco di Scafa, Maurizio Giancola, e ricordargli che quei fondi erano stati stanziati dalla regione nel 2006, perché sin da allora si riconobbe la necessità di effettuare l’intervento: malgrado ciò i miei predecessori, nonostante le oggettive evidenze, non l’hanno nel concreto ritenuta una priorità a differenza, invece, di quanto fatto dall’attuale amministrazione”.


Add this to your website
Ultimo aggiornamento ( Giovedì 18 Febbraio 2016 08:21 )