• cugnoli.jpg
  • penne.jpg
  • cepagatti.jpg
  • nocciano.jpg
  • montesilvano.jpg
  • villaceliera.jpg
  • abbateggio.jpg
  • tocco_da_casauria.jpg
  • rosciano.jpg
  • vicoli.jpg
  • moscufo.jpg
  • loreto.jpg
  • salle.jpg
  • torre_de_passeri.jpg
  • alanno.jpg
  • la_figlia_di_jorio.jpg
  • roccamorice.jpg
  • sede_provincia_pescara.jpg
PROVINCIA DI PESCARA
Sei qui: Home In evidenza Comunicati Stampa Iniziati oggi i lavori sul fiume Lavino

larinoSono stati consegnati oggi, dalla Provincia di Pescara, alla ditta CO.GE.MA. S.r.l. di Brecciarola (CH) i “Lavori di manutenzione ordinaria con interventi di difesa spondale del Torrente LAVINO nei Comuni di Scafa, Turrivalignani e Lettomanoppello” (Legge Regionale n. 107 del 23/09/1997).
L’opera, dell’importo complessivo di € 60.325,00, è finanziata per il 70% dalla Regione Abruzzo, ai sensi della L.R. n. 107/1997, e per il restante 30% con fondi della Provincia di Pescara.
La realizzazione dell’opera, invece, è posta a totale carico dell’Amministrazione Provinciale di Pescara.
L’intervento interessa un tratto del Torrente Lavino nel Comune di Scafa compreso tra un’ansa del torrente posto poco a monte del laghetto di pesca sportiva denominato “Lago Pucci” e la confluenza con il Fiume Pescara. Con tale intervento si ridurrà il rischio di esondazione del torrente in occasione di piogge ed eventi atmosferici che determinano allagamento dei terreni agricoli circostanti.
“Sono grato alla struttura interna della Provincia per aver saputo recuperare le somme che giacevano nelle casse provinciali dal 2006, e anche perché siamo riusciti a recuperare fondi propri, con i quali è stato reso possibile il cofinanziamento Eviteremo così, nel caso di straripamenti dovuti alle piogge di inizio primavera, che si verifichino danni alla zona circostante, mettendo a rischio il territorio circostante e l’attività di pesca del lago Pucci”
I lavori consistono in:
- ripristino di una sufficiente sezione di deflusso dell’alveo,
- diradamento della esistente vegetazione alveare,
- difesa spondale (delle sponde del torrente) mediante la protezione di un’ansa del torrente in corso di erosione con l’installazione di scogli di 3^ e 4^ categoria e la realizzazione di gabbionate con gabbioni scatolati in filo di ferro zincato e riempiti con pietrame di cava sistemato a mano.
I lavori dureranno trenta giorni a partire da oggi.


Add this to your website