• cepagatti.jpg
  • salle.jpg
  • montesilvano.jpg
  • rosciano.jpg
  • vicoli.jpg
  • villaceliera.jpg
  • alanno.jpg
  • aanataleslide.jpg
  • moscufo.jpg
  • tocco_da_casauria.jpg
  • penne.jpg
  • abbateggio.jpg
  • cugnoli.jpg
  • sede_provincia_pescara.jpg
  • torre_de_passeri.jpg
  • nocciano.jpg
  • loreto.jpg
  • la_figlia_di_jorio.jpg
  • roccamorice.jpg
PROVINCIA DI PESCARA
Sei qui: Home In evidenza Comunicati Stampa Quando turismo e agroalimentare fanno rete

aDRIAFUTURINGA poche settimane dal suo debutto sta già gestendo gratuitamente oltre 100 richiestedi consulenza arrivate dalle aziende abruzzesi che operano nei settori dell'agroalimentare e del turismo, il portale Adriaincubator (www.adriaincubator.eu), frutto del progetto AdriaFootouring che vede la Provincia di Pescara ente capofila con altri 10 partner transfrontalieri.
I risultati sono stati illustrati ieri nel dibattito "L'innovazione nell'agroalimentare e nel turismo: strumenti e opportunità per le imprese nell'area adriatica", che ha riunito nella bottaia dell'azienda vitivinicola Zaccagnini, a Bolognano, imprese, università, istituzioni e banche.

"Agroalimentare e turismo - ha affermato il presidente della Provincia di Pescara Antonio Di Marco - rappresentano un binomio vincente, una possibilità di crescita, un volano per la nostra economia e delle fondamentali leve strategiche per il marketing territoriale, ma devono essere supportate dall'innovazione e presentare elevati standard qualitativi. Adriaincubator è un’importante occasione di sviluppo per settori tradizionali, quali turismo e agroalimentare, in cui lo scambio sinergico di esperienze e di know how, l’analisi e la ricerca di strumenti di innovazione, anche con l’ausilio dell'Ict, consente alle imprese di far conoscere le proprie eccellenze, acquisendo strategie di business competitive sul mercato”.

Favorire lo sviluppo di strumenti e servizi in grado di stimolare la crescita e la capacità innovativa delle piccole e medie imprese esistenti e di quelle di nuova costituzione operanti nei settori del turismo e dell’agroalimentare è l’obiettivo di AdriaFootouring, acronimo di Adriatic Food and Tourism: Innovating Smes.

"Il progetto - spiega Franca Terra, responsabile del servizio Turismo della Provincia di Pescara e Communication & financial manager di AdriaFootouring - appartiene al programma europeo di cooperazione transfrontaliera Ipa Adriatic, è stato avviato nel 2012 con un budget di 2 milioni di euro, finanziati dall'Unione Europea. La Provincia di Pescara è l'ente capofila con il coinvolgimento di altri 10 partner provenienti da Veneto, Emilia-Romagna, Albania, Bosnia Erzegovina, Montenegro e Slovenia".

L'iniziativa che ha incassato il consenso del mondo imprenditoriale, mostrato dal presidente della Camera di Commercio di Pescara Daniele Becci e dal direttore generale di Confindustria Chieti Pescara Luigi Di Giosaffatte, ha suscitato l'interesse anche del mondo accademico, come ha ribadito il Rettore dell'Università di Teramo Luciano D'Amico: "Mettiamo la ricerca al sevizio delle imprese, affinché siano sempre più competitive in termini di qualità e innovazione, e strumenti come questo portale, in grado di fornire consulenze in tempi rapidi, intercettando i bisogni del mercato".

Le informazioni che le aziende rivolgono con maggiore frequenza ai consulenti di Adriaincubator, evase gratuitamente in appena due settimane, riguardano finanziamenti o agevolazioni finanziarie per lo sviluppo di attività nei Paesi dell'altra sponda dell'Adriatico, ma anche normative specifiche del settore agroalimentare e turistico, certificazioni ambientali, differenza tra le normative e regolamentazioni dei vari Paesi coinvolti. Fondamentale per le imprese i servizi relativi ai finanziamenti, in cui le banche giocano un ruolo di grande importanza, per sostenere start up e business plan di successo. A portata di click infatti anche i servizi gratuiti alle aziende offerti da Mestiere Impresa, primo business space inaugurato dalla banca BNL, Gruppo BNP Paribas.
"Mestiere Impresa - ha spiegato il pescarese Carmine Pisano, direttore territoriale Centro Italia della BNL - è una piattaforma digitale, uno space business dove far incontrare imprenditori, esperti di economia, finanza e marketing, oltre a specialisti BNL, per sviluppare nuove idee ed occasioni di business, in Italia e sui mercati internazionali. La piattaforma, concepita come un social network professionale, offre focus sull’internazionalizzazione, con analisi sui mercati esteri per identificare il più adatto ed utile ai propri prodotti; informazioni specifiche per individuare le controparti commerciali e valutarne l’affidabilità; approfondimenti su soluzioni, servizi e prodotti dedicati da BNL e da BNP Paribas a quanti vogliano esportare la propria attività".


Add this to your website
Ultimo aggiornamento ( Venerdì 04 Dicembre 2015 13:23 )