• cepagatti.jpg
  • moscufo.jpg
  • roccamorice.jpg
  • montesilvano.jpg
  • abbateggio.jpg
  • rosciano.jpg
  • torre_de_passeri.jpg
  • vicoli.jpg
  • loreto.jpg
  • villaceliera.jpg
  • sede_provincia_pescara.jpg
  • cugnoli.jpg
  • tocco_da_casauria.jpg
  • penne.jpg
  • alanno.jpg
  • salle.jpg
  • la_figlia_di_jorio.jpg
  • nocciano.jpg
PROVINCIA DI PESCARA
Sei qui: Home In evidenza Comunicati Stampa 23a edizione Giornate FAI di Primavera

faiTornano le giornate fai di primavera sabato 21 e domenica 22 marzo, giunte quest’anno alla 23ª edizione. È il più grande evento di piazza dedicato ai beni culturali, un appuntamento che da anni dimostra la voglia di partecipazione e l’orgoglio di appartenere a una collettività che ama i luoghi in cui vive.
I dettagli dell’iniziativa sono stati illustrati questa mattina in conferenza stampa dal Presidente della Provincia Antonio Di Marco, la delegata della sezione FAI di Pescara, Rosaria Morra, il sindaco di Manoppello Gennaro Matarazzo, il Presidente della Fiab di Pescara, Giancarlo Odoardi.

“La delegazione FAI di Pescara apre al pubblico i Beni siti a MANOPPELLO E PIANA S. MARIA ARABONA – hanno spiegato il sindaco Matarazzo e gli organizzatori -. Il centro storico è caratterizzato dalla presenza di numerosi piccoli palazzi nobiliari del XVIII-XIX secolo, realizzati con la pregiata pietra locale di importanza storico-artistica, la Chiesa di S.Nicola con stupendo portale del XIV sec., la chiesa della SS.Annunziata annessa all’ex convento delle Clarisse e la chiesa di S.Pancrazio. Nella Piana Arabona troviamo la stupenda abbazia di S.Maria di Arabona del XII sec. che rappresenta un importante esempio di architettura cistercense in Abruzzo, l’area archeologica di una Villa Romana, una Fonte nascosta carica di simbolie l’Arboreto “G.Cipressi”, grazie all’impegno dei delegati e dei tanti volontari, molti dei quali giovani, e grazie alla collaborazione del Comune, Provincia, Soprintendenza, Enti religiosi e privati cittadini con i quali condividiamo la difesadella nostra terra ricca di bellezze.

I visitatori potranno avvalersi anche quest’anno di guide d’eccezione, gli “Apprendisti Ciceroni” , giovani studenti dell’Istituto Compresivo Manoppello e dell’ IPSSAR “F.De Cecco” di Pescara Sez. Accoglienza-Turistica, che illustreranno aspetti storico-artistici dei monumenti”.

“Si tratta di una grande ed importante occasione per il nostro territorio e, in particolare, per la città di Manoppello – ha dichiarato il presidente Di Marco -. Sono sicuro che la possibilità di scoprire attrazioni culturali e luoghi d’interesse non particolarmente noti ai più, attirerà moltissimi visitatori, che faranno tornare a splendere il sole sulla nostra provincia, dopo gli ultimi drammatici giorni caratterizzati da un susseguirsi di emergenze legate alla straordinaria ondata di maltempo”.

Dichiara l'assessore al Turismo del Comune di Manoppello, Emanuele De Luca: " Questa iniziativa rispecchia a pieno il sistema sinergico a cui l'amministrazione comunale vuole tendere nel futuro. Tra i 120.000 visitatori che annualmente visitano la basilica del Volto Santo, un sistema capace di mostrare interamente il nostro territorio e le sue ricchezze potrebbe rappresentare un nuovo volano economico della nostra comunità. Offrire i nostri territori ai pellegrini è il sistema vincente per il futuro".


Le Giornate FAI di Primavera sono aperte a tutti, ma un trattamento di favore viene riservato agli iscritti FAI – e a chi si iscrive durante le Giornate –. Naturalmente sarà possibile iscriversi in piazza durante tutto lo svolgersi della manifestazione per usufruire subito dei vantaggi riservati agli iscritti.
Tutti possono dare sostegno alla Fondazione attraverso l’iscrizione annuale, oppure con un contributo libero durante le visite nei Beni aperti.

I fondi raccolti durante le Giornate FAI di Primavera saranno impiegati per gli scopi statutari della Fondazionee in particolare per la manutenzione dei Beni FAI aperti al pubblico.
Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il Patrocinio della Commissione europea, con il Patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con la collaborazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Protezione Civile, con il concorso di numerose Regioni Italiane.
Con il Patrocinio di Rai.


Il FAI ringrazia Province, Comuni, Soprintendenze, Università, Enti Religiosi, FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta, le Istituzioni Pubbliche e Private, i privati cittadini e tutte le aziende che hanno voluto appoggiare la Fondazione, oltre alle 116 Delegazioni, ai 66 Gruppi FAI e ai 60 Gruppi FAI Giovani e ai 7.000 volontari che con il loro lavoro capillare e la loro collaborazione rendono possibile l’evento


Si ringrazia inoltre il Gruppo Gabrielli che sosterrà le speciali aperture di Abruzzo e Marche e il Gruppo Editoriale L’Espresso per la consolidata collaborazione


Add this to your website